Stop alla violenza sulle donne

A Vercelli gli incontri di 12 Dicembre Onlus

Dicono che per misurare l’emancipazione culturale di un popolo la miglior chiave d’interpretazione sia valutare come vengano trattate le sue donne, le mogli, le madri, le figlie e le sorelle che spesso non godono degli stessi diritti dei loro mariti, padri, figli o fratelli, pur respirando la stessa aria, calpestando la stessa terra, parlando la loro stessa lingua, avendo il loro stesso sangue.
Negli ultimi mesi le pagine di cronaca di tutto il mondo si sono tinte di sfumature rosa e nere, poiché i casi di ricatti, violenze psicologiche e fisiche ai danni dell’universo femminile si sono moltiplicati, o semplicemente, dopo anni di silenzi, sono stati portati alla luce. Ma il dolore, quello vero, quello che fa troppo male per essere raccontato, quello per il quale si prova vergogna, quello stesso che sa trasformare la propria anima nel carnefice peggiore, deve essere ascoltato, e solo in questo modo, curato. Per aiutare tutte le donne vittime di abusi di varia natura, violenze fisiche e/o psicologiche, l’Associazione vercellese 12dicembre onlus, ha organizzato un programma di 22 incontri destinati a cambiare, almeno in parte, le vite delle donne violentate. Un progetto ambizioso, che si avvale della consulenza di professionisti, per promuovere la ricostruzione dell’autostima, ridurre il senso di isolamento e inadeguatezza e proporre nuove strategie di comportamento. Il percorso ideato dalla Psicologa Elena Sabarino durerà per tutto il 2018, con incontri a cadenza settimanale presso la sede dell’Associazione 12Dicembre, in Corso Libertà 300, il giovedì dalle 17 alle 19 a Vercelli. Strutturato per un numero massimo di 12 partecipanti, sarà completamente gratuito.
È possibile iscriversi telefonando al 339/3626226 o al 338/1515762 o inviando una e-mail a info@12dicembre.org per avere ogni tipo di ulteriore informazione riguardo al servizio e al calendario degli incontri.

di Sofia Starda

Rispondi