Il “Lampo” si dà al calcio: in campo per Unicef

Il “Lampo” si dà al calcio: in campo per Unicef

1 Marzo 2018 0 Di il cosmo

Bolt scende in campo e lo fa a modo suo. Scegliendo un club particolare: l’Unicef. Attese, scommesse e ipotesi hanno movimentato il panorama calcistico mondiale negli ultimi giorni dopo il tweet del mistero di Usain Bolt: «Ho firmato per una squadra di calcio. Scoprirete con chi alle 8 di martedì». L’uomo più veloce del mondo continua a stupire: 31 anni, pluricampione olimpico e grande tifoso del Manchester United, non ha mai nascosto la sua voglia di giocare a calcio. Ecco allora il mondo calcistico e giornalistico in fermento, soprattutto dopo l’annuncio dello scorso gennaio di sostenere un provino con il Borussia Dortmund il prossimo marzo e i contatti con i Red Devils. Ma Bolt non sarebbe Bolt se non stupisse. Il campione non è fatto solo di primi posti, medaglie e sponsor. Quello che, sapendo di essere un’icona della storia dello sport, utilizza la sua influenza per fare del bene è ancora più campione degli altri. Ecco allora svelato l’arcano dallo stesso “Lampo” sempre su Twitter: con la maglia numero 9,58 (esattamente il suo record del mondo nei 100 metri): «Giocherò nella squadra di Soccer Aid per l’Unicef a Old Trafford domenica 10 giugno. Tieniti pronto Robbie Williams!» ha svelato Bolt nell’atteso tweet. Il Soccer Aid World XI è un match amichevole tra leggende del calcio mondiale e celebrità inglesi giocato per beneficenza dal 2006.

di Deborah Villarboito