Italia ruggente ai Mondiali di Ciclismo su pista 2018

Gli Azzurri hanno sorpreso ai Mondiali 2018 di ciclismo che si sono disputati ad Apeldoorn (Paesi Bassi) domenica scorsa, 4 marzo. Vincendo sei medaglie si è piazzata sesta nel medagliere e ha eguagliato il record del 1995 a Bogotà. Fenomenale l’oro di Fabrizio Ganna che a 21 anni bissa il risultato nell’inseguimento individuale, mettendo a referto il tempo di 4’13″607, migliorando così ulteriormente il record italiano già suo. La seconda medaglia l’ha ottenuta con il “quartetto” dell’inseguimento a squadre al maschile con Simone Consonni, Liam Bertazzo e Francesco Lamo, che ha portato a casa anche il nuovo record italiano (3’54″606). Argento invece per Michele Scartezzini che nello scratch, ha conquistato il risultato più importante di tutta la sua carriera. Altro bronzo per Simone Consonni nell’omnium, la prima in questa specialità. Doppio bronzo anche per Letizia Paternoster che ha conquistato il terzo posto sia nella staffetta di inseguimento femminile con Silvia Valsecchi, Elisa Balsamo e Tatiana Guderzo (4’20’’202), sia nella madison con Maria Giulia Confalonieri.

Rispondi