Giuseppina, se anche tua sorella non ti capisce

Un matrimonio che è andato a rotoli, la separazione, i debiti. Una vita tribolata quella di Giuseppina, 61 anni, affetta da disturbi alimentari. Problemi che hanno alimentato i suoi problemi di peso, “ che ci sono sempre stati nella mia vita”.
Allegra, anche perché finalmente vede una via d’uscita, racconta: “Prima di Terni, sono stata cinque mesi a Città della Pieve, passando da 110 a 100 chilogrammi. Un bel risultato, direte, ma poi ho ripreso come prima. Quando sono arrivata qui, pesavo 126 chili e non sapete che fatica portarsi dietro tutto questo peso”.
Ci scherza anche un po’ su: “Appena sono arrivata a Terni, il 10 di ottobre, ho cominciato a seguire diligentemente tutto quello che mi hanno detto. Ce l’ho messa tutta, ma forse senza l’aiuto delle dottoresse non ce l’avrei fatta. Oggi ho perso 18 chili e finalmente, per la prima volta, mi pare che le cose inizino ad andare. Ho ripreso pure parzialmente a lavorare”. Giuseppina, infatti, è impiegata al Comune di Orvieto.
Il momento più basso e difficile è stato quello in cui la sorella di Giuseppina la ha detto: “Ma possibile che non riesci a fare un po’ di dieta? Come se fosse una questione di volontà. Perché ho sempre mangiato tanto? Probabilmente cercavo di riempire qualche vuoto, mi davo al cibo dicendomi che qualcuno mi voleva bene. Ogni giorno che passa, adesso, per me è una vittoria in più”.
Essere apostrofati in quel modo da chi ti vuole bene poteva equivalere a un punto di non ritorno perché se chi ti sta intorno non capisce che hai un problema che va al di là della forza di volontà, allora è difficile risalire: “Quando le ho detto che dovevo stare ricoverata a Terni, mia sorella mi ha risposto: ah, ma allora sei malata?”. Il passato è però alle spalle. Se prima Giuseppina era ospite fissa della Comunità umbra, adesso sta tre giorni. Gli altri tre lavora: “La normalità mi riempie di gioia e mi fa un po’ paura. Ma per fortuna posso continuare a venire qui. E poi, adesso, sono felicemente sposata”.

Rispondi