A Vercelli il rito della processione delle “macchine”

5 aprile 2018 0 Di il cosmo

I lumini accesi sui davanzali delle case del centro storico immerse nel buio, lo sguardo di stupore negli occhi dei bambini, la commozione unita alla fatica nel volto dei volontari. Centinaia di persone hanno preso parte venerdì sera, a Vercelli, al rito della processione delle macchine. Tradizione antica, che si tramanda dalla seconda metà del XVII secolo, quella delle “macchine”, grosse sculture in legno colorato che raffigurano la via Crucis e che durante l’anno sono custodite nelle chiese delle confraternite, è la kermesse della Settimana Santa più attesa dai vercellesi che attira fedeli anche dai comuni limitrofi al capoluogo bicciolano. Venerdì sera le nove statue sollevate dai volontari hanno sfilato dalla basilica di Sant’Andrea fino a giungere in una piazza Cavour completamente avvolta dall’oscurità della notte.

Questo slideshow richiede JavaScript.