Anche i cani vanno a scuola: ecco l’idea dell’asilo

12 Aprile 2018 0 Di il cosmo

Li portano la mattina e li recuperano la sera, per tornare a casa. L’ultimo saluto prima di chiudere il cancello: alcuni corrono a giocare, gli altri, più riservati, osservano il territorio prima di raggiungere il gruppo. Benvenuti all’asilo dei cani. Un servizio che offre una doppia opportunità: alle persone, quella di un luogo in cui lasciare il proprio amico a quattro zampe con totale serenità; ai cani, la possibilità di essere seguiti da persone esperte del settore e di migliorare la loro educazione e il loro benessere. L’Oasi del centro Luna Rossa di Villarboit (VC) è, infatti, proprio questo: uno spazio curato e ben definito in cui portare i nostri animali, un vero e proprio “asilo” all’interno del quale socializzano, giocano e perfezionano le loro capacità comunicative.
«Certo, è un servizio che può essere utile ai padroni di cani quando, magari stando via tutto il giorno, non vogliono lasciare l’animale da solo – spiega Katia, educatrice del centro -. Però “Luna Rossa” è un beneficio soprattutto per i cani, che migliorano le loro attitudini alla socializzazione e alla comunicazione. Non siamo sempre capaci di capire se effettivamente il nostro peloso ha necessità di essere maggiormente seguito, perché a volte ha dei comportamenti ai quali non diamo la giusta importanza. Oppure pensiamo che sia carattere, l’aggressività ad esempio, quando invece è generalmente un segnale di una sfumatura educativa sulla quale si può tranquillamente intervenire».
Funziona così: inizialmente, si fa un periodo di inserimento insieme al proprio cane. Qualche ora, per un paio di volte, in modo da far abituare l’animale al nuovo luogo. Una volta che il cane ha preso dimestichezza con il luogo e conosciuto gli educatori, lo si porta al centro – previo avviso agli educatori – e lo si lascia libero di viversi la sua giornata in compagnia dei suoi simili. «Ci tengo a sottolineare che i cani non hanno crisi di abbandono, non passano sofferenti le loro giornate per la mancanza del padrone. È una paura legittima, che ha ogni persona che possiede un cane. Ma qui stanno bene: passano la giornata a interagire, a giocare tra di loro, mangiano, si riposano, vengono puliti. Siamo molto attenti a far socializzare tra di loro cani che possono imparare a conoscersi e ad andare d’accordo, non permettiamo che nascano malumori tra gli animali. Abbiamo notato che anche i cani che, in passato, hanno subìto maltrattamenti, hanno grandi benefici a passare le loro giornate in “asilo”. È un servizio, questo, che consigliamo di effettuare una o due volte a settimana, in modo che il cane possa trarne tutti i vantaggi e che sviluppi maggiormente il suo spirito di adattamento. Un cane capace di star bene ovunque è un animale sereno».
“Luna Rossa” offre anche il servizio trasporto: «I ragazzi del centro recuperano i cani la mattina e li riportano a casa, la sera. Questa è un’opportunità che diamo ai padroni dei cani, per agevolare la presenza degli animali al nostro centro. È importante – conclude Katia – avere un luogo come “Luna Rossa” sul territorio, affinché esista una soluzione per chi vuole stare tranquillo perché sa che tranquillo lo è anche il suo più fedele amico».

di Sabrina Falanga