Cibo a domicilio: più di 13 milioni di italiani contagiati

Cibo a domicilio: più di 13 milioni di italiani contagiati

26 Aprile 2018 0 Di il cosmo

Sono 4,1 milioni gli italiani che ordinano regolarmente cibo a domicilio, 8,8 milioni quelli che lo fanno qualche volta. Il totale sfiora i 13 milioni, secondo l’indagine di Coldiretti, realizzata insieme al Censis. Dati ancora più sorprendenti arrivano dalla società di ricerche di mercato Dealroom, che già un anno fa parlava di un italiano su due (30 milioni di persone) tra chi usa il telefono, chi internet, chi utilizza le app per smartphone, rivolgendosi dunque a Foodora e Just Eat.
In Europa, siamo dunque al quinto posto. Ci precedono la Germania (56 milioni), la Gran Bretagna (46), la Russia (43) e la Francia (33). Gli svizzeri fanno più o meno come noi: quattro miloni preferiscono farsi portare il cibo a casa, su 8 milioni totali di abitanti. L’Italia, però, è in fondo alla classifica per quanto riguarda gli ordini online (solo il 5,3% del totale, appena 200 milioni di valore su un totale di 2,5 miliardi). Tutti gli istituti di statistica prevedono un aumento forte di questo mercato. Just Eat ha pubblicato un’indagine sulle città italiane: si prevede una crescita del 52% a Milano. Molti sono convinti che i droni e i mezzi a guida autonoma diventeranno la vera alternativa ai fattorini in bicicletta. Non dimentichiamo che tra le aziende che fanno questo servizio, in Italia, è entrata anche Amazon con Amazon Restaurant. Statista, sito di ricerche, prevede che nel 2002 gli utenti di tutto il pianeta che, standosene comodamente seduti sul divano, si vedranno recapitare cibo a casa, saranno un miliardo. Un traguardo particolarmente importante. Ecco perché, oltre alle società di cui abbiamo già parlato, il mercato del cibo a domicilio vede sempre di più attrezzarsi pure le aziende locali.

di Alessandro Pignatelli