La chitarra di David Russell si prepara ad incantare Stresa

“Il palco del Palazzo dei Congressi è importante basti pensare che è stato calcato dal maestro Muti e da orchestre di fama mondiale tra cui la Philharmonica di Londra e l’Orchestra Filarmonica di Mosca. E ora tocca a David Russell: per noi è un grande onore averlo come ospite a Stresa”. Queste le parole di Albino Scarinzi, assessore comunale alla Cultura di Stresa, pronunciate nel corso della conferenza stampa di presentazione della stagione musicale della capitale della Cultura del Lago Maggiore tenutasi lo scorso 19 aprile nella splendida cornice di palazzo Mayneri sede dell’Ordine dei Giornalisti di Torino.
Ospite d’eccezione, il neo eletto consigliere regionale Luca Rossi: “Ritengo che Cultura e Turismo debbano andare a braccetto – ha rivelato – Iniziative di questo genere non possono che fare bene al nostro territorio”.
Un grammy vinto nel 2005 nella categoria miglior solista classico con il cd Aire Latino e l’appartenenza alla Royal Academy of Music di Londra: è questo il curriculum di David Russell, scozzese classe 1953 tra i più grandi interpreti moderni della chitarra classica, in concerto a Stresa il 28 aprile alle ore 21, unica data italiana del musicista per il 2018.”Non solo: Russell si fermerà nella nostra città per ben cinque giorni dal momento che terra anche una Masterclasse riservata a venti allievi d’eccezione – ha spiegato il maestro Christian Cocolicchio, presidente dell’associazione culturale Opus Lago Maggiore organizzatrice del prestigioso evento assieme a Fine Arts & Guitar e al Comune – Il 26, 27, 29 e 30 aprile l’artista sarà a Villa Muggia a tenere delle speciali lezioni a giovani professionisti. Un’opportunità incredibile se pensiamo che, abitualmente, Russell insegna alla Royal Accademy di Londra e all’Università di Alicante, in Spagna, Al 15 di febbraio, infatti, i posti per partecipare alla Masterclasse erano già esauriti”. Il live dello scozzese è l’unico in Italia per il 2018 ed è stato inserito nel tour mondiale dell’artista impegnato altresì a Chicago, Miami, Atlanta, San Jose, Tucson e Toronto”.
“Negli anni Sessanta nel nostro Comune si esibì Andres Segovia ed ora tocca a Russell che ne ha seguito lo stile – ha proseguito Scarinzi – Si tratta di un ritorno alle origini, un modo straordinario per dare il via alla stagione musicale cittadina 2018”.
I biglietti dell’evento sono disponibili sul sito http://www.stresaconcerti.com oppure su clappit.com. Per ulteriori informazioni è possibile inviare una email a info@stresaconcerti.com Non solo Russell. Sempre nella giornata di giovedì è stata presentata la XXXVI edizione del Concorso Internazionale di Musica Città di Stresa organizzato sempre dall’associazione Opus Lago Maggiore con il patrocinio del Comune per la direzione artistica del maestro Christian Cocolicchio in programma il 18, 19 e 20 maggio. “Il Concorso ha lo scopo di diffondere la cultura musicale e di stimolare i giovani allo studio della musica sia nell’ambito solistico che in quello cameristico – ha spiegato Cocolicchio – L’evento è riservato a tutti i giovani musicisti italiani e stranieri. Crediamo che valorizzare lo studio della musica nonché l’incontro tra musicisti sia un modo di investire sulla cultura, creare una rete, promuovere la conoscenza: il tutto immersi nella splendida cornice del Lago Maggiore, un territorio tra i più belli d’Italia”. Le iscrizioni sono ancora aperte; per informazioni e comunicazioni: http://www.stresaconcorsomusica2018.com; info@stresaconcorsomusica2018.com

 

di Michela Trada

Rispondi