Sabato si torna in campo per scudetto, coppe e attenzione alla B

Il prossimo turno della massima serie torna a catalizzare l’attenzione di tutti gli sportivi. In primissimo piano la ricorsa scudetto tra Juventus e Napoli, con i bianconeri favoriti, visto che possono contare su un +4 rispetto al Napoli, a sole tre partite dalla fine del torneo, in pratica sono più i punti di vantaggio della truppa Allegri rispetto alle giornate ancora da disputare. Ma ci sono anche tutti gli altri obiettivi aperti, qualificazione alla Champions, Europa League e zona caldissima per evitare la retrocessione nella serie cadetta. Per il titolo tricolore la Juventus ospita il Bologna di Donadoni mentre il Napoli vedrà arrivare, al San Paolo, i granata allenati da Mazzarri. Sarà estremamente interessante notare la reazione del Napoli, sarà resa incondizionata verso una Juve capolista, in odore di vittoria del titolo, o i partenopei lotteranno sino alla fine nella speranza di un inciampo che potrebbe giungere da Torino? La Juventus, dal canto suo, non può più sbagliare una mossa, i felsinei, sulla carta sono avversario che non ha più obiettivi in questa stagione, ma il calcio è indecifrabile, perciò i bianconeri dovranno far di tutto per azzannare il match, prendere la posta piena e incominciare a occhieggiare lo striscione finale che conduce al settimo Scudetto consecutivo. Quello dei record pressoché impareggiabili nel calcio moderno. Insomma una sfida nella sfida. La sconfitta dell’Inter, proprio contro la Juventus, obbliga i nerazzurri a vincerle tutte, a cominciare dalla sfida di Udine, per tentare la scalata che fornisce l’accesso diretto in Champions, anche perché Roma e Lazio sopravanzano Handanovic e soci di ben 4 lunghezze, con i giallorossi a far visita al Cagliari e la Lazio impegnata in una sfida durissima, tra le mura amiche, contro una frizzante Atalanta. I bergamaschi si giocano l’entrata in Europa League con il Milan, che se la vedrà con il Verona, la Fiorentina andrà a Genova contro i rossoblú liguri, mentre la Sampdoria incrocerà i tacchetti con i nero verdi del Sassuolo. In coda, con il Benevento ormai matematicamente sceso in B, sarà molto interessante capire chi spunterà il mantenimento della categoria, con almeno 5 squadre che lotteranno alla morte. Se il Verona pare essere con un piede e mezzo in Serie B, la Spal contenderà punti fondamentali per la salvezza ai campani giallorossi già retrocessi, ma in questa lotta sportiva all’ultimo secondo di competizione, vanno annoverati anche il terzultimo Chievo, mai così in basso negli ultimi anni, il Crotone e il Cagliari, senza tralasciare Sassuolo e Udinese. Insomma, la prossima giornata di campionato si presenta avvincente e con verdetti pesanti in arrivo, un ennesimo bel fine settimana ricco di grandi appuntamenti calcistici, con la Juventus pronta a sferrare l’attacco definitivo in questa serratissima corsa verso lo scudetto.

di Franco Leonetti

Rispondi