Quando sono le celebrità a fare le mamme imprenditrici

Non sono poche le celebrità che hanno deciso di aprire un’impresa in seguito alla nascita di un figlio. Necessità, quasi sempre. Come nel caso di Jessica Alba che, nel 2008, ha avuto Honor, la prima figlia. E ha scoperto che in famiglia tutti soffrivano di allergie cutanee a causa degli articoli usati per la pulizia della casa. Da qui la nascita di The Honest Company, che vende pannolini, creme, detersivi, prodotti per lavare i pavimenti. Oggi l’azienda è valutata un miliardo di dollari e i suoi prodotti sono naturalmente privi di sostanze chimiche e profumi sintetici.
Jessica Biel ha aperto Au Fedge dopo aver scoperto l’allergia alimentare del figlio. È un ristorante nel cuore di Hollywood con menu solo bio e specialità da leccarsi i baffi: patatine fritte, caviale e tartufo. Ma rigorosamente biologici. Un luogo ‘in’ naturalmente, con i figli che in locali separati da quelli degli adulti possono giocare, supervisionati da au pairs professionali.
Kate Hudson, che ha due figli maschi – Ryder e Bingham – nel 2013 ha fondato Fabletics, brand di fitness e sussidiaria di JustFab. Naturalmente, per merito anche di Kate, il marchio è entrato subito nell’immaginario collettivo. Dopo tre anni, il fatturato ha raggiunto i cento milioni di dollari di profitto. Lei spiega: “Se sul lavoro indosso di tutto, quando sono nel privato voglio vestire comoda”. Gwyneth Paltrow, invece, nel 2008 ha lanciato Goop, un blog di lifestyle che parla di moda, stile, cibo, arredamento, salute, benessere, beauty, viaggi, eventi. Tutte le novità modaiole. Anche lei è mamma, di Apple e Moses.
Continuiamo questa mini rassegna di celebrità, mamme e imprenditrici con Reese Witherspoon, che ha creato la linea di moda per donna Draper James. Ispirandosi ai nonni. E poi, naturalmente, non si può ignorare Victoria Adams, ex Spice Girls, storica moglie dell’ex calciatore David Beckham. Quattro i figli della coppia e lei che, smessi i panni della cantante, crea due marchi di moda, uno insieme al marito. Ha 19 milioni di followers su Instagram, persino Meghan Markle l’ha richiesta per il royal wedding e per avere i suoi consigli beauty.
E che dire di Kim Kardashian West? Ha tre figli ed è imprenditrice. L’anno scorso, ha lanciato una sua linea di make-up dal nome KKW. Una linea che comprende rossetti nude, stick per contouring e illuminatori. Ma usando il suo nome, la sua popolarità e la sua avvenenza, ha costruito un vero e proprio impero commerciale. Nel 2014 ha firmato un gioco per smartphone, poi una linea di abbigliamento. È inoltre proprietaria della boutique di famiglia Dash, oltre a essere titolare di una linea di gioielli, di lingerie e di profumi.

di Alessandro Pignatelli

Rispondi