A Stresa il concorso per il miglior talento musicale

Un giorno in più rispetto al passato proprio come nell’edizione dei record in termini di partecipazione del 2017 e l’introduzione del concorso bandistico e della sezione orchestre: sono queste le novità della XXXVI edizione del Concorso Internazionale di Musica Città di Stresa organizzato dall’associazione Opus Lago Maggiore con il patrocinio del Comune per la direzione artistica del maestro Christian Cocolicchio in programma il 18, 19 e 20 maggio. Duecentocinquanta partecipanti fra gruppi e orchestre scolastiche del Vco della Valsesia e di Milano: questi i numeri della precedente kermesse, la prima diretta da Cocolicchio; numero confermato per l’edizione che ci si appresta a vivere. “Il Concorso ha lo scopo di diffondere la cultura musicale e di stimolare i giovani allo studio della musica sia nell’ambito solistico che in quello cameristico – spiega il Maestro presidente altresì dell’associazione Opus – l’evento è riservato a tutti i giovani musicisti italiani e stranieri. Crediamo che valorizzare lo studio della musica nonché l’incontro tra musicisti sia un modo di investire sulla cultura, creare una rete, promuovere la conoscenza: il tutto immersi nella splendida cornice del Lago Maggiore, un territorio tra i più belli d’Italia”. Il Concorso prenderà il via il 18 maggio con la sezione dedicata alle scuole; il 19 toccherà invece alle bande, mentre il 20 sarà la volta del Concorso internazionale vero e proprio. Dieci le sezioni così suddivise: Ottoni; legni; archi; chitarra classica; pianoforte; canto lirico e formazioni corali; composizione; formazioni cameristiche, banda e orchestra giovanile. Venti i commissari tra cui Milton Masciadri dell’Università della Georgia ed il brasiliano Mauricio de Souza.
Il Concorso per scuole comprende le sezioni: Solisti, Musica da Camera e Orchestra. Gli iscritti sono 250 fra orchestrali e solisti provenienti da scuole di Como, Milano, Torino, Valsesia, Verbania e Stresa. Oltre 160 i partecipanti allo storico concorso provenienti da Stati Uniti, Germania, Lituania, Spagna, Polonia, Corea ed, ovviamente, Italia
Nell’ambito dell’evento vi sarà uno spazio per i liutai interessati a mostrare i loro strumenti di qualità come violini, violoncelli, clarinetti e chitarre ed anche un momento dedicato alle conferenze d’autore.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito http://www.stresaconcorsomusica2018.com o inviare una email a info@stresaconcorsomusica2018.com

 

di Michela Trada

Rispondi