Sara: “La mia vacanza? Nel miglior mare, quello italiano”

Sara: “La mia vacanza? Nel miglior mare, quello italiano”

31 Maggio 2018 0 Di il cosmo

Voglia di mare. Sara Pievaioli, avvocato umbro, aspetta con impazienza le meritate vacanze estive. Sarà una delle tante persone che andrà a caccia della tintarella in spiaggia, che quando il caldo si farà sentire si tufferà in mare. Possibilmente “sardo, pugliese o siciliano”. Il migliore, insomma, quello più limpido.
“Quello che so con certezza è che andrò in vacanza, ma non ho ancora deciso dove. Posso dire che adoro il mare e che ho voglia di andare in Puglia, Sicilia o Sardegna. Perché? In genere scelgo località di mare e rimango in Italia perché sono convinta che abbiamo tante bellezze da vedere e da scoprire”.
Saranno contenti i proprietari degli stabilimenti balneari e gli albergatori del nostro Paese, che ogni anno sperando di poter accogliere tanti turisti dall’estero, ma anche che i connazionali non varchino i confini a caccia di una vacanza esotica. Sara è una turista previdente: “In genere programmo il budget da spendere prima di partire, così come l’itinerario della vacanza. In me, però, c’è anche un po’ di flessibilità e, così, alla fine gli strappi alla regola non mancano”.
Dovrà superare giugno per le agognate ferie e poi passare pure agosto in città e al lavoro, ma tant’è: “Il mese che in genere prediligo per andare via è luglio. Le giornate sono ancora lunghe e si corre pure meno il rischio di ritrovarsi come sardine, travolti dal pienone turistico”. Una vacanza, dunque, a misura d’uomo per Sara Pievaioli, senza eccessi, ma con tanta voglia di rilassarsi e di tornare abbronzata e ristorata. Come darle torto?