Vacanze 2018: le mete più cool

La vacanza più invitante di questo 2018? Culture Trip ne ha messe in fila 15 di possibilità. Come direbbero i più giovani, ecco quali sono le destinazioni più cool. Il Portogallo è presente con la regione più autentica del Paese, ossia Alentejo; la Slovenia è l’ideale per chi vuole fare trekking e ama le escursioni; e che dire delle Azzorre, che mantengono ancora un po’ di selvaggio in mezzo all’Atlantico.

Se siete diffidenti o amate di più visitare le città, Lonely Planet ha sentenziato che non potete rinunciare a Siviglia, Matera e Amburgo. Secondo la Cnn, invece, non dovete spostarvi tanto perché la meta migliore è l’Abruzzo. Oppure c’è Siracusa, nella Sicilia orientale. Come dire che non strettamente necessario andare lontano per trovare una meta assolutamente hot.

Tornando alle 15 possibilità più cool, Alentejo offre spiagge senza la gran folla dell’Algarve. Non solo: qui si può fare un vero e proprio viaggio on the road attraversando un ampio tratto di costa atlantica, sbirciando spiagge meravigliose e paesini in cui pare che tutti sonnecchino. Non solo: si produce ottimo vino. Se proprio non ce la fate senza essere ancora più attivi, allora vi potete spostare a Capo San Vicente.

Sète, nel sud della Francia, si affaccia sul Mediterraneo ed è conosciuta come la Venezia del Languedoc. Da vedere l’antico porto e il centro storico. A luglio troverete anche il festival Worldwide Music, a settembre il Convenanza. Musica, insomma. La Slovenia offre il Lago di Bled: da qui si può partire per escursioni a piedi e in bicicletta. Tutto intorno ci sono le Alpi Giulie e il Karavanke. L’acqua del lago è color smeraldo, tanti i sentieri per mountain bike e sport acquatici.

Le Azzorre, che splendore. Paradiso incontaminato, vacanza avventurosa. Si possono praticare whale watching e canyoning. Nella parte vulcanica dell’isola ci sono piantagioni di tè e vigneti, parchi naturali e la sensazione di essere in un territorio vergine. Stoupa in Grecia è ancora poco conosciuta al turismo di massa. È circondata da olivi e montagne, ma anche da spiagge. Si possono visitare borghi medievali, paesi di pescatori, baie e montagne per il trekking. Verso il Nord Europa, ecco la Danimarca con Bornholm, nel Mar Baltico. L’isola è il luogo più soleggiato dell’intero Paese ed è famosa per le spiagge di sabbia fine. Negli smokehouses si trovano sgombri e aringhe affumicate.

Hvar, in Croazia, offre belle spiagge e una vita notturna assolutamente vivace. Più a nord dell’isola, però, si trovano anche spiagge e paesaggi meno affollati. Insomma, una vacanza per famiglie o da single. Cambiano scenario a Noirmoutier, in Francia, fuori la costa della Bretagna, collegata alla terraferma da una strada che, quando c’è l’alta marea, sparisce. Si può fare il tour delle spiagge in bicicletta, anche perché in estate si arriva al massimo a 23-24 gradi. Le Marche sono state definite la nuova Toscana da Culture Trip. Mare, il Monte Conero, i borghi: cos’altro?

Si cita pure Barcellona tra le mete cool. Anche perché in estate ci saranno due festival: Sònar e Pimavera Sound. La Bulgaria propone Sozopol: è una delle località balneari più belle del Paese. Le spiagge sono tranquille, i bar di sera sono affollati. E poi ci sono le case in legno affacciate sul mare. San Sebastian, in Spagna, è una delle capitali del food europee. Famosa per i ristoranti Michelin e per i bar dove si servono pintxos. C’è poi La Concha, spiaggia urbana che ricorda una conchiglia.

Sagres, in Portogallo, è quasi alla fine del mondo. Luogo perfetto per chi fa surf. In città ci sono ristorantini di pesce fresco. Bonifacio, in Corsica, è immersa nella storia. Troverete specie rare di animali, si possono praticare gli sport d’acqua. La Foresta di Taiga, invece, è in Finlandia. Fauna selvatica, ciclismo, canoa e husky trekking: questa l’offerta.

 

di Alessandro Pignatelli

Rispondi