Commodore 64: papà, spiegami che cos’è

Tra la voglia di passato relativa a console e videogiochi, il Commodore 64 merita uno spazio a sé. Quello che a marzo di quest’anno è tornato sul mercato è il C64 Mini, un home computer completamente funzionante, ma dimensioni pari alla metà del C64 degli anni ‘80, quello originale. Abbiamo già parlato degli abbellimenti necessari per essere utile anche nel 2018 (porta Usb e cavo per la televisione). Sappiate che l’originale vide la luce nel 1982 dalla mente di Jack Tramiel. E che no, non era solo un computer per videogiochi, ma certo ne incentivò la vendita.

Quello di oggi non è una minestra riscaldata e neanche un pezzo da collezione. La tastiera è identica a quella inconfondibile dell’epoca, così come il controller, la spia rossa di accensione e la schermata blu di avvio. Per la programmazione c’è il linguaggio Basic, sconosciuto probabilmente ai Millenials. Il C64 Mini è dotato di una piccola scheda madre, alimentata dal SoC Allwinner A20, composto da un processore dual-core ARM Cortex-A7 e di una GPU Mali 400 MP. Ci sono 256 MB di memoria RAM e altrettanti di memoria flash.

Chi vuole cimentarsi con i giochi di 40 anni fa, sappia che l’emulatore funziona talmente bene che la grafica è perfetta, tipo pixel art. Per non perdere nulla di ciò che fu. Non vi abbiamo detto che la tastiera in realtà è finta, ma se ne può collegare una vera tramite la porta Usb. Il joystick è la replica di quello dell’epoca e funziona molto bene. Si possono caricare i vecchi file .d64 e ci sono i pulsanti Recovery e Uboot.

Dal suo lancio sul mercato, il Commodore 64 ha venduto milioni di pezzi in tutto il mondo. Quello di oggi presenta giochi sportivi, sparatutto, platform e rompicapo. Paul Andrews, amministratore delegato di Retro Games, così ha salutato la resurrezione dell’home computer: “Siamo contenti di fare in modo che sia i fan originali del prodotto, sia le nuove generazioni di giocatori scoprano questo fantastico sistema, e magari provino anche a programmarlo da soli”. Resta da dirvi quanto costa: circa 76 euro. In questo caso, meno di quanto costava il Commodore 64 quando uscì sul mercato per la prima volta (973.500 lire).

di A.P

complete.jpg

Rispondi