Il Frosinone ritorna in Serie A, ma non mancano le polemiche

Il destino dalla propria parte, questa in sintesi la promozione in serie A, ottenuta dai ciociari Dopo la doppia beffa all’ultima giornata di campionato, a causa del Foggia, e nella scorsa stagione ai playoff, il Frosinone agguanta una netta rivincita con il destino, battendo 2-0 il Palermo in casa allo Stirpe, ribaltando la sconfitta per 1-2 incassata nella finale d’andata in terra siciliana. Il Frosinone di Longo torna così in serie A dopo due anni, al netto di una stagione sempre nelle alte sfere della graduatoria cadetta, ma con troppi alti e bassi. Proprio l’allenatore gialloblù aveva pronosticato la vittoria, nella conferenza stampa di rito pre partita, ebbene, Moreno Longo ha avuto ragione su tutta la linea. Una sorta di nuovo profeta dei colori frusinati. Il match decisivo, però, è stato infarcito di polemiche e di una coda velenosa. Il Palermo, indispettito da alcune scelte arbitrali e da alcuni gesti antisportivi, ha alzato la voce e si è fatto sentire. Il presidente rosanero, Giovanni Giammarva, ha annunciato negli spogliatoi di aver presentato riserva scritta contro l’omologazione del risultato, anticamera del ricorso, visto che dopo il gol del definitivo 2-0 di Ciano, il pubblico ha invaso festante il terreno di gioco prima che l’arbitro La Penna decretasse il triplice fischio di chiusura della gara. Ma c’è di più, si è assistito ad un paio di atti profondamente antisportivi, con lanci di più palloni in campo mentre il gioco era in corso, una cosa inaccettabile. Vedremo gli sviluppi del ricorso, anche se le speranze che venga accolto, sono molto vicine allo zero. A prescindere da questa brutta pagina finale, il Frosinone ha meritato il successo e la salita nella massima serie per l’intera stagione messa sul campo dai ragazzi ciociari. Moreno Longo ha dimostrato tutto il bene che si diceva di lui, allenatore, moderno, bravo ad instillare concetti tecnico-tattici ai giocatori e bravo nel non far scendere la concentrazione, questo obiettivo prestigioso e anche suo e della società che ha sempre creduto nella promozione, approntando organici di livello, assai competitivi. Insomma, la Serie A ritrova il Frosinone due anni dopo, nonostante le inqualificabili parole del Presidente Lotito rilasciate tre anni orsono, quando definì Carpi e Frosinone, inadatte alla massima serie. Per il Frosinone sarà la seconda stagione in Serie A nella sua storia dopo quella 2015-2016, che aveva concluso al 19esimo posto, retrocedendo. Oltre ai ciociari, sono state promosse in Serie A anche Empoli e Parma, qualificate direttamente come prima e seconda nella classifica generale di Serie B: prenderanno il posto di Benevento, Hellas Verona e Crotone. La nuova Serie A 2018-2019, riparte anche dal Frosinone.

di Franco Leonetti

Rispondi