La hit-parade dei maturandi 2018? Eccola

Potremmo parlare di Notte prima degli esami di Antonello Venditti o di Ancora un po’ dei Gemelli Diversi, perfette colonne sonore per gli esami di maturità. Invece, citiamo i testi che sono nati nel 1999, ossia la data di nascita di chi sta sostenendo quest’anno il fatidico esame che ti regala il diploma.

Partiamo con 50 Special, dei Lunapop. Ricordate chi ne faceva parte? Un certo Cesare Cremonini, che oggi riempie interi stadi e fa ballare e cantare tutti. Andavano per la maggiore, alla fine del millennio scorso, i Backstreet Boys, con la loro I Want It That Way. Piacevano a ragazze e ragazzine, ma pure i maschietti canticchiavano. Ricky Martin spopolava, in quel 1999, con Livin’ La Vida Loca. È stato davvero il tormentone latino di fine XX secolo e, tutto sommato, la balliamo ancora adesso.

Vi ricordate di Blondie e della sua Maria? Forse se vi rammentiamo che diventò la colonna sonora della pubblicità di telefoni cellulari, vi viene in mente qualcosa in più? In Italia, il successo arrivò proprio così. A proposito, erano telefoni cellulare all’epoca, non ancora smartphone. Questa è la playlist che fa per voi in vista degli orali, mentre ripassate. Vi dà il ritmo. Il dj ora mette su Liquido,: chi erano costoro? Hanno ‘ballato’ per un anno solo, con Narcotic. Erano tedeschi, la classica meteora. Provateli, la tastiera fa strage.

Vogliamo parlare di Britney Spears? You Drive me Crazy, altro tormentone. Britney si pettina, si spazzola i capelli. E fa impazzire le folle. E non tralasciamo certo Christina Aguilera con Genie in a Bottle, il singolo di debutto, più che altro un botto. Nel 1999 ci sono anche i Blink 182, con All The Small Things, pop punk senza pensieri, l’ideale per correre nudi in spiaggia e prendere in giro alcuni degli artisti che abbiamo già citato.

Nella hit c’è Madonna, la sempreverde Madonna. In questo caso con Beautiful Stranger. Dalla colonna sonora del secondo film di Austin Powers. Si balla, eccome se si balla. Ora non resta altro da fare che rimettere dall’inizio il cd. Già, in quel 1999 andavano forti i cd…

 

Rispondi