I Mondiali di Russia: il clou domani sera con Brasile-Belgio

Ecco le magnifiche otto che si contenderanno la coppa del mondo. In Russia si è giunti ai quarti di finale e la finalissima del 15 luglio si incomincia ad intravedere. Abbiamo detto delle molteplici, clamorose, sorprese, tanto che alcune favorite come Germania, Spagna, Argentina, e in parte il Portogallo di Cristiano Ronaldo, non figurano nell’elenco delle prime otto compagini che si giocheranno, fino alla fine, il Mondiale. Venerdì 6 luglio parte la nuova tornata ad eliminazione diretta, alle ore 16 si fronteggeranno Francia e Uruguay, i transalpini di Mbappè, che hanno fatto fuori Messi e soci, con grandi meriti, cercheranno il pass della semifinale giocando contro la “celeste” di Tabarez, uomo simbolo di questi Mondiali per la sua tenacia ed amore per il calcio, nonostante la grave malattia che lo ha colpito. Gli uruguaiani dovranno fare a meno di Cavani, vero e proprio Matador del Portogallo, causa infortunio al polpaccio, accusato proprio negli ottavi. Sempre nella giornata di venerdì 6 luglio, alle ore 20 il Brasile, che ha sconfitto agevolmente il Messico, con il suo uomo simbolo Neymar, tanto efficace nelle segnature, quanto grottesco nelle simulazioni, si troverà a competere con il Belgio dei tanti campioni, che hanno quasi steccato contro il Giappone, superando l’avversario solo al 93°, rischiando la clamorosa eliminazione: i giocatori del sol levante per ampi tratti del secondo tempo conducevano il match con due reti di scarto, salvo poi farsi raggiungere e superare in extremis sul triplice fischio di chiusura. Dicesi ingenuità mista a poca capacità di gestione dei match. Sabato 7 luglio invece, scatterà l’ora di Russia-Croazia, con i padroni di casa fautori di un’eclatante eliminazione delle furie rosse spagnole ai rigori, mentre la Croazia, reduce da una condotta di gara non eccezionale contro la Danimarca, è riuscita a prevalere solamente con i tiri dal dischetto dopo i supplementari. Fino ad allora i croati erano apparsi la squadra più in palla e con grandi individualità in evidenza, sarà interessante osservare la conduzione tattica dei due allenatori in un quarto di finale del mondiale. Chiuderà il lotto degli scontri diretti l’incontro tra la sorprendente Svezia e l’Inghilterra, sempre sabato 7 luglio, con i nordici in grado di battere la più quotata Svizzera e gli inglesi capaci di battere la Colombia di Cuadrado ai calci di rigore, dopo una partita maratona con emozioni diffuse. Se i gialloblù scandinavi hanno mostrato compattezza, fisicità e impenetrabilità difensiva a scapito di fantasia e spiccate doti tecniche, gli inglesi sono una squadra che ha tecnica, dinamismo, Kane uno dei centravanti più forti al mondo, doti atletiche e anche una certa fantasia al potere. Insomma, non resta che attendere queste nuove sfide che scremeranno ulteriormente la lista di contendenti al titolo iridato. Come sempre, occhio alle cose inaspettate, ci sarà ancora da divertirsi.

di Franco Leonetti

 

Rispondi