“Sì ai bitcoin: ma con intelligenza”

“Non si può nascondere che ogni novità, specialmente se in campi particolarmente complessi, potrebbe spaventare e questo ci rende estremamente cauti. Il problema, però, è che a volte tendiamo ad allontanare e giudicare negativamente ciò che non conosciamo senza nemmeno darci la possibilità di capire. Essere informati permette di abbattere certe resistenze ed eventualmente scoprire nuove possibilità, opportunità, aperture mentali e prospettive”.
Gianluca Nasini è di Roma ed è una di quelle (tante) persone che, una volta scoperta l’esistenza del mondo dei Bitcoin, ha cercato di recepire quante più informazioni possibili per avere un’opinione al riguardo: “A introdurmi in questa realtà è stato un esperto di moneta digitale e la mia curiosità è stata stimolata da due fattori: il primo è la filosofia che c’è dietro al Bitcoin, cioè la restituzione della sovranità monetaria alle persone e la possibilità di svincolarsi dal sistema bancario; il secondo è la possibilità di guadagnare – spiega Gianluca – grazie alla speculazione che esiste in questo mondo. Non posso che avere oggi, così come l’ho avuta subito, un’opinione positiva al riguardo dei Bitcoin: un parere positivo che scaturisce dall’informazione, dalla voglia che ho avuto di capire senza pregiudicare”.
Dalla ricerca di informazioni al lavoro: Gianluca – già scrittore ed esperto in comunicazione Pnl – si occupa infatti dell’acquisto e della vendita della moneta digitale che ha preso il nome della tecnologia Btc. Tra i suoi obiettivi, come si può percepire anche dal suo profilo Facebook, c’è quello di creare della cultura relativa al mondo Bitcoin, abbattendo i muri del pregiudizio che si creano a causa dell’ignoranza intesa come scarsa intenzione di approfondire ciò che non conosciamo. Per fare ciò, utilizza sempre la sua pagina Social per poter dare informazioni a chi è interessato a capirne di più: “Sì, offro una consulenza per capire come funziona il mondo delle criptovalute ed eventualmente valutarne l’ingresso: spiego cosa sono e come funzionano, come si acquistano e come si conservano, ma soprattutto come trasformarle in una forma di investimento. A un giovane consiglierei l’approccio a questa professione ma con degli accorgimenti – conclude Gianluca -: il primo è quello di essere seguiti da professionisti del settore, che sappiano seguirti sulla giusta strada passo dopo passo, cercando quindi di iniziare insieme a qualcuno che già svolge questo lavoro; il secondo è quello della formazione: è molto importante ‘studiare’ tutti gli aspetti di questa realtà prima di iniziare a farne parte e continuare comunque a essere aggiornati e informati anche una volta avviata un’eventuale attività. È l’unico metodo per non cadere nella tentazione di ‘strafare’ e per svolgere il tutto in maniera corretta”.

di Sabrina Falanga

Rispondi