Copertura vaccini: Basilicata attenta, la situazione regione per regione

Ma quali sono le regioni che più stanno attente alle vaccinazioni in Italia? Partiamo dalla polio, con la percentuale nazionale di copertura al 93,43%. Al primo posto c’è la Basilicata, che precede l’Abruzzo, quindi Calabria, Lazio, Piemonte e Sardegna. Sono le uniche regioni in cui si va oltre la percentuale consigliata, del 95% Appena sotto c’è la Toscana. Vanno sotto Liguria, Molise, Emilia, Umbria e Puglia. La Lombardia precede la Val d’Aosta. Poi troviamo Trento, Marche e Sicilia. La Campania fa meglio del Veneto, quindi c’è il Friuli. All’ultimo posto, molto staccato, c’è Bolzano.
Per la difterite (93,35%), è ancora la Basilicata la battistrada tra le regioni. Quindi ecco Abruzzo, Calabria, Lazio e Sardegna. Leggermente sotto il 95% c’è la Toscana, quindi il Piemonte. Poi troviamo Liguria e Molise, Puglia, Umbria, Emilia, Lombardia, Val d’Aosta, Trento, Sicilia, Marche, Veneto e Campania. Friuli penultimo, Bolzano ultimo.
Eccoci al tetano (93,56%). Basilicata prima, poi Abruzzo, Piemonte, Calabria, Toscana, Lazio e Sardegna. Sotto il 95% Liguria, Emilia, Molise, Umbria, Lombardia, Puglia, Val d’Aosta, Trento, Marche, Sicilia, Veneto, Campania, Friuli e Bolzano.
Passiamo alla pertosse (93,33%). Basilicata sempre la migliore, quindi Abruzzo, Calabria, Lazio e Sardegna. Toscana e Piemonte subito sotto la percentuale richiesta dall’Oms, poi Liguria, Molise, Puglia, Umbria, Emilia, Lombardia, Val d’Aosta, Trento, Sicilia, Marche, Campania, Veneto, Friuli e Bolzano.
Epatite B (93,2%). Sopra al 95% Basilicata, Abruzzo, Calabria, Lazio e Sardegna. Sotto: Toscana, Piemonte, Liguria, Molise, Puglia, Emilia, Umbria, Lombardia, Val d’Aosta, Trento, Sicilia, Marche, Campania, Veneto, Friuli e Bolzano.
Hib (93,3%). Basilicata, Abruzzo, Calabria, Lazio e Sardegna. Sotto il 95%: Toscana, Molise, Liguria, Piemonte, Puglia, Umbria, Lombardia, Emilia, Val d’Aosta, Trento, Sicilia, Campania, Marche, Veneto, Friuli, Bolzano.
Morbillo (85,29%). Nessuna regione supera il 95%. Al primo posto c’è la Basilicata, di poco sulla Lombardia, poi Toscana, Piemonte, Sardegna, Umbria, Emilia, Veneto, Trento, Lazio, Calabria, Abruzzo, Puglia, Val d’Aosta, Friuli, Liguria, Campania, Marche, Sicilia, Molise, Bolzano.
Parotite (85,23%). Nessuno va oltre il 95%. Al comando c’è la Basilicata, poi Lombardia, Toscana, Piemonte, Sardegna, Umbria, Veneto, Emilia, Calabria, Lazio, Trento, Abruzzo, Puglia, Val d’Aosta, Friuli, Liguria, Campania, Marche, Sicilia, Molise, Bolzano.
Rosolia (85,22%). Tutti sotto il 95%. Classifica: Basilicata, Lombardia, Toscana, Piemonte, Sardegna, Umbria, Veneto, Emilia, Lazio, Trento, Abruzzo, Puglia, Calabria, Val d’Aosta, Friuli, Liguria, Campania, Marche, Sicilia, Molise, Bolzano.

Varicella (30,73%). Nessuno sopra al 95%. Al primo posto c’è il Veneto, poi Puglia, Toscana, Basilicata, Sicilia, Friuli, Sardegna, Calabria, Molise, Liguria, Campania, Lazio, Bolzano, Abruzzo, Trento, Marche, Emilia, Umbria, Lombardia, Piemonte, Val d’Aosta.

Meningococco C coniugato (85,29%). Nessuno oltre il 95%. La Toscana precede il Veneto, poi Emilia, Piemonte, Lombardia, Basilicata, Umbria, Friuli, Trento, Val d’Aosta, Sardegna, Liguria, Puglia, Marche, Lazio, Molise, Calabria, Abruzzo, Bolzano, Sicilia e Campania.

di Alessandro Pignatelli

Rispondi