La Luna fa innamorare, ma anche lei è amata

31 Luglio 2018 0 Di il cosmo

La Luna non solo ha ispirato poeti e cantautori, non solo è andata sul grande schermo, non solo ha visto sovietici e americani cercare di conquistarla per primi. La Luna è soprattutto romanticismo. Spogliata di tutto ciò che è scienza dello spazio, è l’astro che spesso ha dato coraggio per dichiarare il proprio amore. E’ stata complice muta, eppure sorridente, dei primi braci. La compagna dei falò sulla spiaggia. L’unica in grado di rischiare la strada nel buio della notte.

Federico Garcia Lorca così ne ha parlato: “Quando spunta la luna tacciono le campane e i sentieri sembrano impenetrabili. Quando spunta la luna il mare copre la terra e il cuore diventa isola nell’infinito” Un proverbio armeno la paragona alla donna: “La donna è come la luna. Alcune notti è d’argento, altre notti è d’oro”. Rispondono i cinesi: “La luna e l’amore quando non crescono più, calano”. Più prosaico, sicuramente, Woody Allen: “Ma eri così sexy sai: eri tutta bagnata di pioggia e…io…avevo il folle impulso di metterti contro la superficie lunare e…darmi…a perversioni stellari”.

Ma se volete fare bella figura, non è necessario citare qualcuno o qualcosa. Con la luna nel posto giusto, avrete già segnato il primo punto se la persona che amate è insieme a voi. Quanti di voi avranno coronato il sogno di unirsi con l’amata o con l’amato proprio in una notte di luminoso candore?

Del resto, e citiamo un grande come William Shakespeare, “e’ tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla Terra, fa impazzire tutti”. Per chi non la conoscesse, c’è anche una leggenda romantica che lega Luna e Sole. Un amore impossibile, in realtà, perché Dio ha voluto Luna e Sole separati sempre. Vedendo la tristezza nei due, Dio chiamò entrambi: “Non avete nessun motivo per essere tristi, possedete entrambi una brillantezza che vi distingue l’uno dall’altra…Tu, Luna, illuminerai le notti fredde e calde…sarai motivo di poesia per molti innamorati…quanto a te, Sole, porterai questo nome perché sei il più importante degli astri, illuminerai la terra durante il giorno, sarai fonte di calore per gli esseri umani e la tua semplice presenza renderà le persone più felici”.

Ma la Luna divenne ancora più triste e passò le notti piangendo. Il Sole doveva cercare di dare alla forza alla sua compagna lontana. Ma chiese un favore a Dio, creare le stelle per dare compagnia alla Luna. Oggi il Sole e la Luna sono ancora destinati a stare separati, ma il Signore ha creato l’eclissi per farli avvicinare ogni tanto. E loro vivono nell’attesa di questo evento per abbracciarsi. Il Sole si stende sopra alla Luna e la ama. Meglio non guardare il cielo in questo momento perché si può rimanere abbagliati da tanto amore.

di Alessandro Pignatelli