Alice Mastriani: muscoli e femminilità, si è donna ognuno a modo suo

Alice Mastriani è un’atleta, una modella e una donna ‘tosta’, che vive prima in pace con se stessa e la sua fisicità, poi con il resto della società. Appassionata di crossfit, che pratica da anni, è una fisioterapista e studentessa di Osteopatia di trent’anni che, a volte, si concede anche alle macchine fotografiche dove mostra il suo corpo muscoloso in armonia con la sua femminilità. Ci parla un po’ del suo mondo e di quanto sia bello infrangere i luoghi comuni sui canoni di bellezza soprattutto femminile.

Quando nasce la passione per lo sport?

Pratico sport da sempre! Prima facevo karate, poi un amico mi ha convinta a fare una prova di crossfit, 4 anni fa, e da quel momento è iniziata la mia passione-ossessione, del tutto positiva, per questo sport!

In cosa consiste esattamente il crossfit?

Il crossfit è una disciplina relativamente nuova e consiste nel praticare movimenti funzionali, che prevedono l’utilizzo di tutto il corpo ad alta intensità e costantemente variabili. Semplificando, significa che si fanno lavorare tutti i muscoli, facendo sia esercizi a corpo libero sia con oggetti come kettlebel, bilancieri, anelli, sbarre e via dicendo.

Cosa diresti a una ragazza per convincerla ad iniziare a fare crossfit?

È uno sport per tutti perché ogni movimento è scalabile ed adattabile a tutti i livelli, da chi è completamente a digiuno di sport a chi invece è già uno sportivo! È molto divertente, le lezioni sono sempre differenti, ti stimola a cercare sempre un nuovo obiettivo da raggiungere e si conoscono molte persone positive con cui condividere questo momento della giornata. Ti aiuta a mantenere una buona forma fisica, che non deve per forza essere un fisico molto muscoloso. A proposito di questo vorrei specificare che il crossfit non ti fa diventare “grossa” o “troppo muscolosa”. Le ragazze che vedete così è perché lo fanno in modo agonistico, con allenamenti di almeno 3ore al giorno. Quindi non si deve temere che le gambe diventino molte grosse!

Come si può conciliare femminilità e un fisico muscoloso come il tuo?

La femminilità è una cosa del tutto personale e soggettiva. Io mi sento femminile perché sono finalmente a mio agio con me stessa, mi piace il mio fisico e questo mi permette di sentirmi femminile sempre, nonostante il bicipite sviluppato. Gli altri ci vedono per quello che mostriamo. Quindi tutto dipende da quanto si sta bene con se stessi secondo me!

Ti ha mai creato problemi il fatto di avere un aspetto fisico ‘tosto’?

Non mi ha mai creato problemi. Sicuramente le persone quando ti vedono sono molto curiose perché non sono abituati a fisicità del genere, ma come ho detto prima se si è in pace con se stessi, gli sguardi o i commenti dei curiosi non ci devono minimamente interessare!

Cosa ti piace di più dello sport che pratichi?

Mi piace la sensazione che provo ogni volta che lo pratico, il fatto che allenandomi scopro sempre di poter fare qualcosa in più. Inoltre, la possibilità di viaggiare e conoscere persone interessanti.

Quale è il più grande pericolo che si può incontrare approcciandosi al mondo delle palestre?

L’unico pericolo è quello di prendere scorciatoie pericolose per raggiungere i propri obiettivi in minor tempo e con meno sforzo e per una donna sono scorciatoie che hanno molti effetti collaterali. Quindi li sconsiglio nel modo più assoluto!

Quale è il segreto per ottenere un fisico come il tuo?

Nessun segreto. Mi alleno ogni giorno almeno due ore e seguo un’alimentazione controllata mirata soprattutto al miglioramento delle performance. Seguo uno stile di vita sano e mi concedo qualche strappo alla regola ogni volta che ne sento il bisogno! Però diciamo che alla base di tutto ci deve essere volontà, costanza ed impegno! Volere è potere e nulla è impossibile. Queste sono le frasi che secondo me ognuno di noi dovrebbe far proprie!

Rispondi