Fab Mira: il lavoro, il mondo, l’amore

Fab Mira: il lavoro, il mondo, l’amore

2 agosto 2018 1 Di il cosmo

Fab e Mira sono le abbreviazioni dei nomi di due ragazzi che hanno deciso di trasformare la loro vita e di vivere una favola. Fab e Mira. Non diremo nulla di più sulla loro anagrafica per non infrangere l’atmosfera da romanzo romantico in cui stanno per introdurci. Un’isola in cui i quattro elementi si intrecciano per creare una natura maestosa. Abbiamo incontrato, il quinto elemento. Il nostro incontro non sembra reale, una sorta di sceneggiatura per un romantico film d’avventura che qualcuno ha scritto per noi. La realtà può essere più fantastica di qualsiasi fantasia. Descriviamo la nostra storia, cari amici, perché la gente creda ancora nell’Amore. Questa breve descrizione accoglie i visitatori del loro blog find-meaning.com e li fa avvicinare a questa coppia affiatata nella vita e nel lavoro, che ha deciso di mettersi al servizio del ‘mondo’, viaggiando e offrendo le loro competenze in fatto, prevalentemente, di comunicazione. Da sogno è stato il loro primo incontro nel dicembre 2014, quando, provenienti da due Paesi diversi, si sono incontrati sulla spiaggia di Chaweng, sull’isola di Samui. Thailandia, per non lasciarsi più, sposandosi sempre in quel luogo incantato due anni dopo. Fab e Mira ci invitano nella loro dimensione e ci svelano qualche segreto sul lavoro di squadra…in coppia.

Che lavoro fate esattamente?

Abbiamo diverse attività che portiamo avanti contemporaneamente: consulenza personale, servizi di traduzione, servizi fotografici, ‘social media marketing’… Inoltre lavoriamo come ‘managers’ e ‘guest relation officers’ nei paesi dove siamo in viaggio. Se siamo “influencer” non possiamo certo dircelo da soli, facciamo del nostro meglio per trasmettere un messaggio costruttivo, sul sito e sui nostri profili social, agli amici in tutto il mondo. Ad esempio, tra pochi giorni ci trasferiremo in un’isola del Mediterraneo per collaborare a un progetto legato al mondo vegan e alla ‘food awareness’. Questa nuova avventura ci riempie di entusiasmo, perchè rispecchia i nostri valori e le nostre prospettive. È fondamentale per noi essere di servizio, al Cosmo, si potrebbe dire…e creare vero valore.

Cosa facevate prima?

Abbiamo lavorato entrambi in ambito giornalistico da ‘giovani’, avendo un percorso di studi legato alla comunicazione. Inoltre, Mira ha gestito una sua attività fotografica e lavorato come manager di un negozio, mentre Fab ha lavorato come assistente personale e come educatore per un ragazzo autistico.

Come è cambiata la vostra vita?

Non eravamo soddisfatti della situazione in cui vivevamo e abbiamo capito che era ora di cambiare aria, così abbiamo lasciato i nostri paesi di origine senza sapere cosa avremmo trovato, ma sicuri che c’era qualcosa da scoprire andando oltre. È successo che abbiamo trovato l’amore della vita in una spiaggia da sogno in Thailandia. Ci ha permesso di cambiare la voglia di cambiare, la volontà è tutto. Occorre mettersi alle spalle le abitudini e i condizionamenti ed essere disposti a cambiare, focalizzare l’attenzione su ciò che aiuta a crescere e non su ciò che rimbambisce.

Come è lavorare in coppia da coppia?

Noi ci troviamo benissimo a lavorare in coppia da coppia. Ci siamo trovati e non ci siamo più lasciati. È importante che ognuno abbia i propri ruoli nell’attività che si svolge. Abbiamo gestito anche bar e ristoranti e ognuno aveva il suo ruolo e sinceramente non ci siamo mai trovati in conflitto per qualcosa di molto superficiale. Quindi per quanto ci riguarda è un piacere stare insieme, siamo sempre contenti, e non ci lasceremmo mai, neanche per lavorare. Quando siamo innamorati e iniziamo una relazione vorremmo avere una bacchetta magica per farla resistere alle avversità e durare per sempre. Bene, possiamo davvero farlo. Il requisito necessario è avere la stessa cura per il partner che abbiamo per noi stessi ed è fondamentale massimizzare i punti di forza del proprio partner. Siamo tutti individui con caratteristiche specifiche, impegnati in un percorso di apprendimento e miglioramento: ecco perché dobbiamo aiutarci e sostenerci a vicenda, sbloccando i reciproci talenti.

di Deborah Villarboito