L’italia del nuoto domina le acque irlandesi

Giulia Ghiretti domina le acque irlandesi. Oro nei 50 farfalla S5, argento nei 100 rana, quarto posto nei 50 dorso e quinto nei 200 misti, sono il bottino di questa talentuosa nuotatrice agli Europei di Dublino appena conclusi. Ottimo crono di 46”68, ha lasciato il secondo e il terzo alle turche Sevilay Ozturk, con 48”29, e Sumeyye Boyaci, con 48”90. Niente da fare, invece, per la bulgara Natalia Shavel (49”62), la tedesca Peggy Sonntag (50”22) e l’altra italiana in finale, Monica Boggioni (52”95). Terzo Europeo, con due Mondiali e un Paralimpiade nel palmarès, oltre che a svariati record italiani, a 24 anni è un’atleta che ha ancora molto da dare: «Sono felice, è andato tutto come speravo. Il livello continua ad alzarsi, le avversarie sono sempre più numerose e agguerrite, ma l’importante è migliorarsi sempre – racconta la nuotatrice – È un orgoglio fare parte di questa Nazionale così forte, capace di 74 medaglie in una sola manifestazione continentale». Nazionale Italiana da urlo infatti con 28 ori, 24 argenti, 22 bronzi, 6 record del mondo e 2 record europei. Dei 28 atleti convocati 24 sono andati a medaglia e secondi nel medagliere globale. A Stoccolma, nel 2001, furono 7 e solo due anni fa, in Portogallo, 34. «Ringrazio chi mi sostiene, anche gli sponsor, perché allenarsi sempre e farlo bene ha dei costi. Quindi grazie a OCM, Crédit Agricole e Corte Parma. Grazie anche a Parma Qualitiy Restaurants e ai suoi chef che hanno gestito divinamente la cucina della Nazionale» conclude Giulia Ghiretti.

Rispondi