Polstrada: nel 2017 meno incidenti, ma più morti

Il 2018 non è un anno positivo per la sicurezza stradale in Italia. Anche se più che il numero, è la gravità e la ‘spettacolarità’ degli ultimi episodi (Bologna e Genova) a fare da cartina di tornasole. Il 2017, come da report di fine anno della Polstrada, aveva visto meno incidenti, ma anche più vittime su strade e autostrade.
In totale, sono state 474.450 le pattuglie di vigilanza stradale presenti nel 2017. Hanno accertato 1.999.469 infrazioni, con più di 44 mila patenti di guida e 45.875 carte di circolazione ritirate; complessivamente, sono stati decurtati dalle patenti 2.946.906 punti. Rispetto al 2016 c’è stata una diminuzione degli incidenti stradali del 2,5 per cento (72.015), ma i morti sono stati 12 in più (+0,8%). Anche i feriti sono diminuiti (39.178, -0,6 per cento). I sinistri mortali sono stati d 1.519.

“Una priorità della Polizia stradale è la sicurezza della mobilità e da sempre è alla ricerca di soluzioni avanzate in termini tecnologici, di procedure e di modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo”.

Il Tutor, per alcuni mesi sospeso nel 2018 prima di venire riattivato, nel 2017 era presente su 333 tratti stradali, per 3.100 chilometri di autostrada coperti. Dal 1° gennaio al 30 novembre del 2017, ha permesso di accertare 468.389 violazioni nei limiti di velocità, il 21,2 per cento in meno rispetto allo stesso periodo del 2016. Il servizio Vergilius, presente su alcune statali (SS 1 Aurelia, SS 7 quater Domitiana, SS 309 Romea e SS 145 var. Sorrentina ), nei primi undici mesi del 2017 ha permesso di accertare 20.160 violazioni del limite di velocità, l’87 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2016.

E’ proseguita, nel 2017, la campagna per accertare l’assunzione di alcol, sostanze stupefacenti o psicotrope grazie al lavoro coordinato tra Stradale, medici e personale sanitario della Polizia di Stato. Sono stati controllati 36.861 conducenti, il 5,7 per cento è risultato positivo all’alcol (più di 0,5 grammi per litro), l’1,5 per cento è risultato positivo a una o più sostanze stupefacenti durante i test su strada. Dal 1° gennaio 2017 al 10 dicembre 2017, nelle notti dei week end, la Polizia Stradale e l’Arma dei Carabinieri hanno impiegato nei posti di controllo 165.443 pattuglie, rilevando 2.785 incidenti.

di Alessandro Pignatelli

Rispondi