Serie A, si ricomincia dopo la pausa

Pausa per le due partite della Nazionale di Mancini, e ora si riparte. Nel weekend imminente riprende la Serie A, per la gioia di tutti i tifosi che, spesso, prendono le soste dedicate all’azzurro della Nazionale, come un’interruzione poco piacevole, starà proprio al nuovo ct far cambiare idea agli sportivi calciofili italici. Il big match del turno in programma, per somma di punti finora conquistati, si giocherà all’Allianz Stadium di Torino, tra i bianconeri juventini e la super sorpresa Sassuolo, guidato da un allenatore, bravo e capace come De Zerbi. Nessuno si sarebbe mai atteso gli emiliani così alti in classifica, con la Juventus che farà di tutto per continuare la striscia vincente che vede gli uomini di Allegri capeggiare il torneo a punteggio pieno. La sfida con i neroverdi fungerà anche da test importante per il debutto di Champions che attende Chiellini e soci, a Valencia, il prossimo mercoledì. In breve, fari puntati sull’incontro che si disputerà domenica alle ore 15, sia per concetti tecnici che tattici, con la speranza, per chi insegue la capofila, che Berardi e compagni riescano a porre un freno alla corazzata juventina, sempre in attesa del ritorno al gol di Cristiano Ronaldo. Inutile aggiungere che sarà una partita con tanti temi vividi e concreti con poche allegorie. Il Napoli, reduce da una clamorosa sconfitta in casa della Sampdoria, ha la necessità urgente di riprendersi e di mostrare una svolta decisa. Ancelotti riceve al San Paolo una Fiorentina giovane e galvanizzata da 6 punti in due match, tutti gli osservatori di calcio attendono lo squillo dei partenopei. C’è da giurarci, sarà una bella gara con diversi punti di analisi e riflessione e con individualità di grande qualità a calcare il prato verde. L’Inter affronta in casa il Parma, sabato alle ore 15, e dovrà vedersela con una compagine che, nell’ultimo match, ha reso difficile la vita alla Juventus, quindi i nerazzurri sono avvisati, anche se i favori del pronostico sono tutti dalla parte di Handanovic e soci. La Roma, che fronteggerà il Chievo, deve fornire una risposta forte ai propri tifosi che, nonostante i tanti nuovi arrivi e un innegabile nuovo progetto, in tre sfide di campionato hanno salutato ogni tipo di risultato: 1 vittoria, 1 pareggio e 1 sconfitta, insomma Di Francesco è chiamato a dare un volto definitivo e convincente ai giallorossi. Il Milan è atteso dalla trasferta di Cagliari, campo tutt’altro che facile, ma il tasso di qualità dei rossoneri è indubbiamente superiore all’avversario, la Lazio sfida l’Empoli al Castellani per riprendere una marcia importante, Spal e Atalanta, due matricole terribili e che sanno anche giocare al calcio si ritrovano di fronte, mentre il quadro globale verrà completato da Genoa-Bologna, sfida tra rossoblù deluse dall’ultima giornata di campionato, il Torino va ad Udine per cercare di spiccare il volo verso obiettivi importanti ma il Friuli è sempre ostico da espugnare, mentre il neo promosso Frosinone ospita, allo Stirpe, la Sampdoria che ha saputo sconfiggere, senza particolari sofferenze, il Napoli. Bentornato campionato con una quarta giornata che si preannuncia ricca di argomenti e spunti, tutti alla caccia della Juventus, capolista per l’ennesima volta, come accade, ormai, da oltre un settennio.

di Franco Leonetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *