Coppe: italiane bene in Europa League, in Champions è festa Juve

Champions ed Europa League sono partite, con sei squadre italiane a giocarsela sul prato verde. La Champions, regina delle competizioni, ha tenuto a battesimo la prima di Inter, Napoli, Juventus e Roma. Esiti diversi e contrastanti: l’Inter ha ottenuto una vittoria insperata e sul filo di lana contro gli inglesi del Tottenham, i partenopei hanno racimolato un pareggio deludente a Belgrado contro la Stella Rossa, la Juventus ha disputato una grande partita, nonostante lo scandalo dell’espulsione inventata di Ronaldo, espugnando lo stadio di Valencia, mentre la Roma è caduta fragorosamente al Santiago Bernabeu sotto i colpi dei campioni in carica. L’Europa League, invece, ha sorriso pienamente ai due club italiani impegnati, la Lazio ha battuto, senza qualche patema, i ciprioti del Apollon allo stadio Olimpico, mentre il Milan, al netto di una prova incolore, ha vinto in Lussemburgo, contro gli sconosciuti giocatori del Dudelange. Quali sono le prospettive per i club nostrani nelle coppe europee? L’Inter, sorteggiata in un girone davvero proibitivo, mercoledì 3 ottobre andrà in Olanda ad affrontare il Psv Eindhoven e dovrà cercare di confermare i segnali di ripresa mostrati, i nerazzurri per tentare la via della qualificazioni, dovranno cercare punti importanti anche al cospetto del Barcellona di Messi e compagni, impresa tutt’altro che semplice. Anche il Napoli non se la passa bene, estratto in un raggruppamento assai ostico, affronta mercoledì 3 ottobre, al San Paolo il Liverpool, vice campione d’Europa. I Reds, di Klopp sono un avversario fortissimo, cosiccome il Psg dei campionissimi, agli uomini di Ancelotti non sono concessi ulteriori passi falsi, pena il rischio di non superare nemmeno la prima fase a gironi, insomma gli azzurri rischiano già molto nel prossimo match. La Juventus se la vedrà, martedì 2 ottobre allo Stadium con la sorpresa svizzera dello Young Boys, con il mantra di prendere i tre punti per continuare a capeggiare la graduatoria con lo United di Mourinho. Una Juve cui corre l’obbligo di superare la prima fase, possedendo tutte le chance per poterla fare da prima della classe: gli scontri con il Manchester United di Pogba, diranno quale delle due formazioni troveremo in testa. I giallorossi capitolini, dopo un inizio di stagione assai scadente, sono attesi alla riscossa contro il Viktoria Plzen, formazione ceca di non elevato rango, sia per dare un segnale alla stagione sia per tentare la qualificazione, assolutamente alla portata. In Europa League Milan e Lazio sono state raggruppate in due gironi di diversa difficoltà, il Milan con avversari più morbidi, i laziali con antagonisti di tutto rispetto. I rossoneri, giovedì 4 ottobre, ospiteranno i greci del Olympiacos, spesso in Champions, e per gli uomini di Gattuso sarà importante cercare di raggiungere la vittoria tra le mura amiche, per tracciare un solco che possa portare la società al passaggio del turno, decisamente nelle corde di Higuain e compagni. La Lazio, invece, sempre giovedì 4 ottobre, intraprende la prima trasferta e sarà tutt’altro che agevole affrontare in terra di Germania, l’Eintracht. Gli uomini di Simone Inzaghi sono all’interno di un gruppo forte, che comprende anche il temibile Marsiglia, starà alla Lazio dimostrare di valere il passaggio del turno giocandosi le carte al meglio. Tutte le squadre italiane nelle coppe hanno opportunità di fare bene, e per chi avrà impegni più robusti e difficoltosi, serve tirare fuori il meglio, la bellezza di capovolgere pronostici quasi chiusi, racchiude una piacevolezza difficile da definirsi.

di Franco Leonetti

Rispondi