Rapine e violenze nelle pagine di cronaca nazionale

La cronaca settimanale di Cosmo si apre giovedì 20 settembre con il ritorno in Italia di una 23enne che aveva raccontato di essere trattenuta in Pakistan contro la propria volontà. La giovane, di origini pakistane, aveva chiesto aiuto con una lettera all’istituto scolastico che aveva frequentato fino al quarto anno. La scuola si era quindi rivolta ai Carabinieri. L’iter era proseguito attraverso la Prefettura e il Ministro degli Esteri. La Farnesina ha espresso «grande soddisfazione» per il rientro della ragazza.

Venerdì 21 le cronache giudiziarie si concentrano su Fabrizio Corona. La Corte di Appello di Milano ha ridotto la pena a suo carico a sei mesi, dimezzando così i 12 mesi stabiliti in primo grado. La sentenza ha riguardato la vicenda del denaro contante trovato in una controsoffittatura e in cassette di sicurezza all’estero, per un totale di 2,6 milioni di euro.

Fra le pagine di cronaca di sabato 22, è in particolare un titolo ad attirare l’attenzione: in Lazio una suora ha aggredito un prete con un mattone. L’aggressione si è consumata alla fine della messa, nella sacrestia. Secondo le prime informazioni, al centro del violento diverbio potrebbe esserci una donazione al convento.
Domenica si diffonde un racconto davvero terribile: quello di una violentissima rapina ai danni di una coppia di coniugi a Lanciano, in Abruzzo. I ladri si sono introdotti in casa nella notte. Hanno sorpreso la coppia mentre dormiva e l’hanno brutalmente picchiata per farsi dire dove fosse la cassaforte. Cassaforte che, in realtà, non c’era. I malviventi sono arrivati al punto di amputare con il coltello il lobo di un orecchio alla moglie. Gravi traumi facciali per il marito. Illeso, invece, il figlio della coppia, disabile.

Un’altra triste storia di violenza è riportata sulle pagine di cronaca di lunedì 24. Una donna è stata aggredita e violentata mentre camminava per strada a Firenze. La ragazza, una studentessa di vent’anni, si stava recando a casa di un’amica quando è stata raggiunta da un uomo, che l’ha presa a pugni e ha abusato di lei. È stata lei stessa, dopo la drammatica violenza, ad allertare la Polizia. La successiva visita in ospedale ha appurato diverse lesioni.

Martedì 25 professionisti e volontari lottano contro il fuoco: un enorme incendio sta infatti bruciando sul monte Serra, nella zona di Pisa. Sono già circa 700 gli sfollati. Secondo le prime stime, almeno 600 ettari di bosco sono stati divorati dalle fiamme. Si ipotizza l’origine dolosa per il rogo.

di Fabiana BIanchi

Rispondi