Microsoft House: Video Games speciali per ragazzi speciali

Piccoli sviluppatori crescono. Un piccolo gruppo di bambini domenica scorsa è stato protagonista alla Microsoft House di Milano.

In un evento diviso in due parti, si è parlato di video giochi e disabilità: durante la mattina alcuni sviluppatori Microsoft hanno parlato ad altri sviluppatori e giornalisti di come bisognava creare vari titoli e giochi, per renderli più accessibili a chi ha le più svariate problematiche come deficit dal punto di vista fisico e neurologico. Nella seconda parte della giornata, ci sono state sessioni ‘one to one’ in cui bambini con diverse disabilità, si sono messi a giocare con alcuni particolari videogiochi utilizzando un ‘Controller Adaptiv’, che veniva adattato in base alle capacità ed esigenze che aveva quel bambino.

Vivaci piccoli giocatori dai 5 agli 11 anni accompagnati dai genitori, hanno provato diversi giochi per soddisfare tutti i gusti. Anche i genitori hanno potuto provare i giochi con i loro bambini, anche grazie a un sistema di doppi comandi, utile ad esempio per muovere insieme lo stesso personaggio. Il tema dell’accessibilità al ‘gaming’ per chi non ne ha, in teoria, la possibilità è stato il protagonista della giornata del 7 ottobre. Il ‘Controller Adaptiv’ è in commercio da fine luglio di quest’anno e quello appena trascorso è solo l’evento pilota di altri che si faranno sempre con lo stesso spirito di aumentare l’accessibilità. Questa idea è nata da Microsoft Italia ed è importante sapere che tra coloro che seguono il progetto c’è anche un genitore con un figlio con disabilità.

di Deborah Villarboito

Rispondi