Milan – Inter: il Derby della Madonnina

Nell’ambito della 9° giornata di Serie A, torna uno dei derby più attesi dell’anno: quello della Madonnina. C’è già grande fermento tra tutti gli appassionati di calcio, in primis ovviamente i tifosi di Milan e Inter, per l’edizione numero 222 della stracittadina meneghina. Sono lontani i tempi in cui le maglie rossonere e nerazzurre si sfidavano per assegnare scudetti e titoli, o addirittura decidere chi si sarebbe giocato in finale una Champions League, ma il derby tra le squadre di Gattuso e Spalletti, rimane uno dei più vivaci e attesi dell’intera annata calcistica. Due club blasonati, simboli del calcio italiano all’estero, che però da troppi anni faticano a raggiungere apici vincenti. La situazione di classifica è chiara, l’Inter che gioca in casa, ha 16 punti, è terza in graduatoria, sopravanza il Diavolo rossonero di ben 4 lunghezze, ma i milanisti hanno ancora una partita da recuperare, occupando attualmente la decima posizione, ovvero pieno centroclassifica. Già questi numeri ci fanno intuire quanta importanza possa avere questa sfida per il Milan, che vincendola farebbe un balzo in avanti importante, l’Inter invece, in caso di successo, staccherebbe ampiamente i rivali in classifica e si proietterebbe ancor di più verso le primissime posizioni.

Lo scorso anno il Derby della Madunina ha partorito tre risultati diversi, in campionato il primo derby fu appannaggio dei nerazzurri per 3-2, era il 15 ottobre, al ritorno finì con un salomonico pareggio a reti inviolate, ma il Milan, in una fredda serata di dicembre, si aggiudicò la stracittadina ai quarti di finale di Coppa Italia, che avrebbe portato Gattuso e i suoi ragazzi in finale a Roma, match perso con punteggio clamoroso al cospetto della Juventus di Allegri. Insomma, i pronostici per domenica sono apertissimi, mentre se volgiamo lo sguardo al passato, i numeri sorridono all’Inter di Spalletti anche se le statistiche personali sono a tinte rossonere, con il miglior marcatore, a quota 14 reti realizzate, che risponde al nome di Andriy Shevchenko. Il giocator più presente è invece l’ex capitano del Milan Paolo Maldini, che stacca di ben 9 lunghezze l’interista Javier Zanetti.

Ma passando ai numeri più curiosi e particolari dobbiamo tornare al lontano 1949 per trovare il match con più goal: ne vennero segnati ben 11 in una partita dalle mille emozioni che vide l’Inter trionfare per 6-5. Per quanto riguarda il Milan può vantare il derby in cui si è ottenuto il maggior scarto da parte di una milanese, nel 2001 infatti Comandini e Shevchenko travolsero i rivali in un derby che è rimasto alla storia, per la vittoria dell’attuale squadra comandata da Gennaro Gattuso: finì con un eclatante 6 a 0. Infine, è ancora del Milan la striscia di vittorie consecutive più significativa: un filotto di 6 partite senza conoscere sconfitta o pareggio tra il lontanissimo 1911 e il 1948, record iniziato prima e finito dopo lo scoppio delle due guerre.

Come sempre l’attesa lievita a Milano, tra sfottò, preparazione delle coreografie delle curve, e la convinzione da parte dei tifosi delle due fazioni di trionfare sui “nemici” di sempre, la cosa più importante è che si possa assistere solo ad una ad una partita di calcio, fatta di tante occasioni da rete e trame di gioco emozionanti. Il fischio di inizio del Derby della Madonnina è in programma alle 20.30 con San Siro, per l’ennesima volta, teatro meritevole di questa storica sfida.

di Franco Leonetti

Rispondi