A Lonate Pozzolo una periferia sociale al centro del mondo

di Antonella Lenge –

La periferia indica sempre la parte marginale di un agglomerato urbano. Non raramente, viene considerata sinonimo di degrado e insicurezza, come se l’origine di tutto il male delle città, dell’ingiustizia sociale e della discriminazione risiedesse lì.

Non è di certo stata casuale, la scelta di questo nome, quando si è deciso di far nascere la Periferia Sociale, un’Associazione che vede nei suoi principi ispiratori la solidarietà, l’inclusione, l’eguaglianza, il rispetto dei diritti umani, la promozione del bene comune, la legalità e l’antifascismo.

Nessuno strano valore, se non fosse che in un mondo sempre più orientato verso il “centro”, verso il popolare e facile consenso, dove la xenofobia è la nuova forma di patriottismo e dove il social network sembra la massima espressione della cultura, questi principi suonano quasi anacronistici.

La Periferia Sociale è nata a Lonate Pozzolo circa un anno fa, allo scopo di valorizzare la bellezza in tutte le sue forme (in particolare del territorio e della sua storia), di essere al servizio della comunità dando voce ai problemi delle persone, diventare uno spazio di integrazione interculturale, proponendosi come punto di riferimento per le associazioni del territorio.

Domenica 21 ottobre 2018 è stato organizzato un pomeriggio di piacevole condivisione presso la sede dell’associazione lonatese, in Piazza Mazzini, 1.

In un locale visibilmente nuovo, sulle cui linde pareti risaltano i quadri realizzati dalla mano artista di uno dei soci fondatori, sono stati invitati i rappresentanti delle Cooperative Sociali limitrofe con alcuni ospiti richiedenti asilo a degustare tè caldo e biscottini: un momento di convivialità in cui i soci hanno approfittato per ringraziare coloro che hanno partecipato attivamente all’iniziativa Puliamo il Mondo, promossa da Legambiente ma anche un’occasione per cominciare a pensare a qualche idea su cui lavorare insieme.

La Periferia Sociale ha parlato in inglese, francese e italiano di interculturalità, integrazione, attualità, temi tutt’altro che periferici!

In programma per venerdì 26 ottobre alle ore 21.00 la presentazione del libro Antifa di Stefano Catone e tanti altri i progetti embrionali per una Periferia Sociale…al centro del mondo!

Rispondi