Il prossimo turno si apre con Atalanta-Parma

di Franco Leonetti

Dopo la pausa è ripresa la Serie A e non sono mancate le sorprese, come avevo pronosticato proprio la scorsa settimana da queste colonne. La Juventus si fa fermare sul pareggio in casa da un Genoa volitivo che interrompe la striscia bianconera di vittorie consecutive, ne approfitta subito il Napoli che accorcia il distacco e si piazza al secondo posto con 21 punti, a soli -4 dalla Juventus. La Roma continua nel suo andamento anomalo, beccando due reti e cadendo rumorosamente in casa, al cospetto di una matricola terribile come la Spal di Semplici, i giallorossi rimangono inchiodati a 14 punti e le critiche si sprecano. Il derby di Milano, invero bruttino, regala una nuova soddisfazione all’Inter, perentoriamente salita al terzo posto, a soli due punti dal Napoli e condanna un Milan che è apparso troppo rinunciatario per cercare di incamerare un risultato importante, Gattuso dovrà rifletterci parecchio.

La Lazio, a fari spenti, continua a risalire la graduatoria imponendosi a Parma, Immobile torna al gol e per le aquile capitoline l’aggancio al quarto posto della graduatoria è cosa fatta, con in carniere 18 punti in 9 match disputati. Il Torino si dimostra l’ennesima incompiuta, in vantaggio di due reti a zero in trasferta, si fa raggiungere dal Bologna e per Pippo Inzaghi arriva un punto importante dopo la bruttissima sconfitta pre-pausa per le nazionali andata in onda a Cagliari. In coda l’unico salto in avanti poderoso è quello dell’Atalanta di Gasperini che giustizia l’ex ct degli azzurri, Ventura, al debutto sulla panchina del Chievo, rifilandogli ben 5 gol, i bergamaschi salgono a 9 punti e respirano per una domenica, mentre si fa drammatica sempre più la situazione dei clivensi, ancora a -1 in graduatoria, causa penalizzazione d’inizio campionato.

Frosinone ed Empoli, due neo promosse, nonostante una gara vibrante con ben 6 reti si dividono la posta, al Frosinone il pareggio serve a poco, ai toscani va un punto importante che continua ad alimentare speranze e positività nonostante il terz’ultimo posto, al quart’ultimo invece troviamo i felsinei rossoblù e l’Udinese, che cade ad opera del Napoli al Friuli, e vede la sua classifica, improvvisamente farsi precaria. Il prossimo turno di campionato, nel weekend del 27 e 28 ottobre presenta sfide assai intriganti, se la Juve va ad Empoli per riprendere il suo cammino da tre punti, tutte i club d’alta classifica dovranno confrontarsi con match di grande fascino, il calendario propone due grandi partite come Napoli-Roma e Lazio-Inter, ma anche Milan-Sampdoria e Torino-Fiorentina promettono emozioni, mentre nella lotta per non scendere in cadetteria spiccano Spal-Frosinone e Cagliari-Chievo con Maran che reincontra la sua ex squadra. Buon campionato a tutti.

 

 

Rispondi