Top e Flop… Luci e ombre del Campionato

di Franco Leonetti –

La rubrica per focalizzare e imprimere nella memoria i momenti più belli e quelli più ombrosi che il campionato di calcio regala ai tifosi ad ogni turno, Una sorta di promemoria in pillole, per rivivere, in un flash, la giornata appena trascorsa.

Top

• Ronaldo la risolve ad Empoli con un gol dei suoi, tiro fantascientifico dai 25 metri con potenza e precisione, bomba pazzesca: Fuoriclasse assoluto!

• La domenica dei gol d’autore da fuori area, perle di assoluto splendore che gonfiano la rete ad opera di Marlon (Sassuolo), De Paul (Udinese), Suso, (Milan), Castro (Cagliari), tutti diversi uno dall’altro, tutti molto belli.

• Rigore per il Genoa, lo tira Romulo e fa gol, ma il rigorista è Piatek, Juric allenatore genoano nel post partita ammette: “Sono appena arrivato, ho avuto tante cose a cui pensare e da mettere a posto che mi sono dimenticato di dire ai ragazzi chi era il rigorista”. Onesto.

• Saponara (Sampdoria) ritrova il suo ex stadio e la sua ex squadra: segna un bel gol e confeziona un assist da favola per lo splendido gol al volo di Quagliarella. Voto 7. Ad entrambi

• Caputo (Empoli) segna alla Juve, con un tiro di pregevole fattura: un momento indelebile da raccontare a figli e nipoti

• Con un balzo prodigioso Sportiello (Frosinone) para e protegge l’importantissimo successo in trasferta della squadra ciociara

Flop

• Gagliolo (Parma) vede la palla sbattergli addosso dopo la parata del suo portiere su un gran tiro di Ilicic, si apre con questo autogol l’amaro pomeriggio dei ducali in quel di Bergamo

• La difesa del Genoa, completamente schierata, si fa beffare di testa dal piccoletto Lasagna (Udinese) che insacca il pareggio friulano del 1-1

• Torino-Fiorentina, match dalle imprecisioni fatali, Benassi (Fiorentina) segna su assist incredibile in area di De Silvestri (Torino) i granata pareggiano su autogol sfortunato del portiere viola Lafont

• Mazzarri allenatore del Torino si fa espellere dopo reiterate proteste contro la quaterna arbitrale, un po’ più di contegno Mister!

• A Napoli il big match contro la Roma parte con 7 minuti di ritardo a causa di problemi alla cuffia del quarto uomo e di immagini in sala Var, che tornano solo dopo 11. 30 minuti dal fischio iniziale. Viva la tecnologia, se funziona.

Rispondi