Una settimana che ruota intorno all’economia

di Fabiana Bianchi –

• La settimana politica di Cosmo si apre con un focus sulla situazione economica italiana. «Finanziare i deficit non è nel nostro mandato». Così Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, nella giornata di giovedì ha commentato l’ipotesi che la Bce finisca in una situazione in cui le esigenze di bilancio italiane prevalgano su quelle della politica monetaria. «Non vediamo alcun rischio – ha osservato – abbiamo l’Omt come strumento specifico e per il resto siamo in un regime di dominanza monetaria». Omt è l’acronimo di Outright Monetary Transactions, ossia transazioni monetarie dirette, utilizzate dalla Bce per limitare le crisi del debito.

• Venerdì 26 interviene anche il vicepremier Luigi Di Maio sul tema della Banca Centrale Europea e riserva parole critiche per Draghi: «È singolare che in questo momento vedo da alcuni ministri di altri Paesi, come quelli tedeschi, molto più rispetto per quello che stiamo facendo che dal capo della Bce che viene a dire che il clima di tensione in Italia è un problema».

• Sabato 27 si diffonde la notizia del “verdetto” dell’agenzia Standard & Poor’s sul rating dell’Italia, giunta nella tarda serata di venerdì. L’agenzia ha confermato il livello BBB, ossia “sensibile a circostanze avverse”. È stato invece abbassato l’outlook, che passa da “stabile” a “negativo”. L’outlook rappresenta la previsione sul medio e lungo termine: un outlook negativo lascia prevedere una situazione in peggioramento.

• Domenica 28 il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato duramente il tentativo di rimpatriare un migrante a bordo di un treno diretto in Italia da parte della Francia. «A Modane, la gendarmeria ha fermato un treno regionale diretto in Italia pur di far salire a bordo un immigrato del Mali – ha affermato – Pretendeva di lasciarlo in carrozza senza titolo di viaggio. Il personale di Trenitalia ha informato la polizia italiana: solo dopo insistenze l’immigrato ha pagato il biglietto. Risultato: 47 minuti di ritardo. Parigi dovrebbe rimborsare i viaggiatori». E ha aggiunto: «L’Italia pretende rispetto».

• Lunedì 29 infuria la polemica per una fotografia scattata durante una manifestazione per l’anniversario della marcia su Roma, svolta a Predappio. Una donna è stata ritratta con indosso una maglietta su cui campeggiava un’immagine stilizzata dell’ingresso al campo di sterminio di Auschwitz. Sotto, la scritta “Auschwitzland” nei caratteri tipici della scritta “Disney”. Sul caso è intervenuto anche il partito Forza Nuova, che ha comunicato la sospensione a tempo indeterminato della donna, precedentemente tesserata.

• Martedì 30 arrivano notizie critiche anche dall’Istat: secondo l’Istituto, nel terzo trimestre del 2018 il Pil si è fermato. Il dato, infatti, è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente. Nel 2017, sullo stesso periodo il tasso di crescita si è attestato allo 0,8%. «Nel terzo trimestre del 2018 la dinamica dell’economia italiana è risultata stagnante, segnando una pausa nella tendenza espansiva in atto da oltre tre anni» è il commento degli studiosi di statistica.

Rispondi