Inter schiaccia sassi, bene anche il Napoli: è caccia ai bianconeri

di Franco Leonetti

Undicesimo turno di campionato, tante reti e partite divertenti soprattutto nella zona alta della classifica. La Juventus risponde alle conquiste di Inter e Napoli, entrambe vincitrici con ben 5 reti di scarto a testa, e mantiene inalterato il distacco, la capolista infila il 10° successo su 11 partite giocate e comanda con 31 punti, seguita da Inter e Napoli a quota 25. La Juve disputa una gara con luci e ombre, contro il Cagliari, ma si dimostra, ancora una volta, la squadra da battere per lo scudetto.

Ottimi progressi per Lazio e Milan in graduatoria, entrambe ottengono posta piena, e si ritrovano appaiate al quarto posto con 21 punti, mentre la Roma di Mister Di Francesco rallenta nuovamente, in virtù del pareggio risicato di Firenze, e oggi si ritrova addirittura alla nona piazza della classifica con 16 punti, a meno 9 dalla seconda posizione e un ruolino di marcia deficitario, solo due pareggi nelle ultime tre partite. Una squadra, quella capitolina, che non sa più vincere in campionato. Il Torino espugna la Genova sampdoriana e sale a quota 17, a ridosso della zona Europa League, con una bella partita che potrebbe rappresentare la svolta definitiva per i granata, sopravanzati a 18 dalla sorpresa Sassuolo e da una Fiorentina appena un gradino più in basso (quota 16).

La squadra di Pioli si conferma solida, un ostacolo dura da superare per tutti, mentre l’Atalanta, tre vittorie consecutive, si tira fuori dalla zona calda e respira con positività guardando alla nuova posizione in graduatoria che la colloca esattamente a metà classifica. Sampdoria, Parma e Genoa battono passi falsi, mezzo in verità per i ducali, mentre in coda le giornate di campionato trascorrono e si vedono pochi progressi. Il Chievo, ancora fermo a -1, sino ad ora ha racimolato pochissimo, solo due pareggi e addirittura 9 sconfitte, diventando il club più indiziato a scendere di categoria, il Frosinone impatta a Parma e raggiunge i toscani dell’Empoli a 6 punti, in una volata per la salvezza che durerà fino a fine stagione. Bologna e Udinese, entrambe battute, dovranno prestare grande attenzione alle prossime gare, per non venire risucchiate ancora più in basso, stesso discorso vale per Spal e Cagliari nonostante qualche punticino in più delle concorrenti.

Il prossimo turno di campionato, prima della pausa per la Nazionale di Mancini, catalizza tutte le attenzioni dei tifosi sul grande match di domenica sera di San Siro, dove si sfideranno Milan e Juve, prima contro quarta, interessante Roma-Sampdoria, mentre l’Inter va a sfidare, a Bergamo, l’Atalanta, e il Napoli a Genova, se la vedrà contro i rossoblù di Juric, Empoli-Udinese, Spal-Cagliari e Chievo-Bologna sono già sfide con l’acqua alla gola nonostante si sia solo a novembre, ma gli esiti potrebbero essere considerevoli. Sassuolo-Lazio, Torino-Parma e Frosinone-Fiorentina, completano il quadro di una giornata che saprà riservare sorprese e piacevolezze calcistiche assortite a tutti gli appassionati. Buon campionato a tutti.

Rispondi