Antonino Sarchiello: “Sono amareggiato, calcio deve essere educazione e rispetto”

di Deborah Villarboito –

«Questa è innanzitutto una sconfitta per tutti. Per me è una cosa negativa e tanto meno la uso per farmi pubblicità, non ne ho bisogno. Poi i sono i comunicati che parlano». Così esordisce il presidente del Novara Academy, Antonino Sarchiello, commentando la decisione di ritirare la su under17 dal campionato, come provvedimento per la crescente scorrettezza dei suoi giocatori. «Per me è un danno, come faccio a tirare via una squadra e metterla anche come scusante. È un danno sia di immagine, sia economico – continua – Ci sono iscrizioni in meno, ho promesso ai ragazzi che gli restituirò le loro quote. Io ho semplicemente detto che ho applicato questo tipo di punizione per dare un segnale perchè i comunicati parlano, quelli scritti dagli arbitri, dai giudici della federazione, che evidenziano questi comportamenti in campo». Il presidente è deluso e soprattutto amareggiato perchè «la società ha anche le sue colpe. I due allenatori in campo dovevano essere tra i primi a educare calcisticamente i ragazzi. Sono molto amareggiato. Io ho la coscienza pulitissima. Sicuramente ho fatto di tutto all’inizio, come società dilettantistica facciamo anche del sociale, di cercare un modo di recuperare i ragazzi che si comportano male. Se no lo scopo dell’associazione sportiva qual è? Ci sono anche dei valori di educazione secondo me. Quindi abbiamo anche cercato di fare in modo di recuperare questi ragazzi. Purtroppo non ci siamo riusciti, quindi, io come società e i due allenatori dovremmo assumerci la responsabilità, per non essere riusciti ad aggiustare questa situazione. Secondo il mio punto di vista, poi ognuno la pensa a modo suo. Io ho provato a parlare con i ragazzi…e ora ne pagano le spese tutti, anche i ragazzi più educati, a causa di alcuni scorretti. Non potevo però sostenere ancora una situazione del genere, perchè non si trattava di uno o due ragazzi e la situazione si stava allargando, stavano aumentando le scorrettezze in campo: in quattro giornate sono stati espulsi 6-7 ragazzi. Non tornerei mai indietro sulle mie scelte, perchè comunque per me prima del calcio arriva l’educazione e il rispetto». L’Academy Novara ha ritirato la squadra under17 rea di aver offeso la classe arbitrale e di non aver rispettato gli avversari nel corso delle partite disputate nelle scorse settimane, un gesto doveroso dettato anche dalla scarsa collaborazione di buona parte dei genitori.

Rispondi