Ritorna il mercato di gennaio

di Franco Leonetti –

Gennaio, per antonomasia, è il mercato di riparazione. E ormai ci siamo, movimenti da parte di club e direttori sportivi cominciano a prendere forma e diventeranno più concreti nelle prossime settimane. La Juventus, che non ha nulla da accomodare, molto probabilmente non avvierà operazioni, l’unico dubbio sono le condizioni di Emre Can: se recupererà in fretta dall’operazione alla tiroide, come pare, il sodalizio juventino imposterà a gennaio il mercato estivo, in caso contrario potrebbe esserci necessità di un centrocampista.

Il Milan, a causa di numerosi e reiterati infortuni ha l’assoluta necessità di agire sul mercato, la voce Ibrahimovic prende sempre più piede, e un suo ritorno a Milano pare molto vicino, ma Gattuso ha anche bisogno di almeno un centrocampista e un centrale di difesa se non due per ruolo. Sensi del Sassuolo è uno tra i papabili, piacciono De Paul dell’Udinese, Fabregas del Chelsea e Paredes dello Zenith, mentre per la difesa spunta uno fra Cahill e Christensen del Chelsea. Insomma il Milan è il club che potrebbe trarre più vantaggi dalla finestra di mercato invernale.

L’Inter non ha granchè da riparare, ma qualche movimento in vista c’è, se parte Miranda sono nate le idee di Andersen (Sampdoria) e Mancini (Atalanta), con il ds Ausilio che pensa anche ad un colpo a zero euro, il dirigente nerazzurro dell’Inter segue con attenzione anche Vertonghen e Mangala. Il Napoli ha iniziato a guardarsi attorno e sta apprezzando particolarmente le performance di Gervinho nel Parma. In occasione della gara col Chievo Verona, invece, c’è stata una manifestazione d’interesse per Sofian Kiyine, vedremo se si concretizzerà qualcosa per il mediano clivense di origine marocchina, mentre per chi vuole Diawara, il prezzo è di 50 milioni di euro.

La Lazio farà poco, Caceres pare essere in uscita, piace Darmian dello United che con Mourinho non gioca mai, ma Darmian è un vecchio pallino anche di Ancelotti a Napoli, che già in estate aveva provato il colpo. Il Toro pensa a Candreva dell’Inter, e sarebbe un’occasione importante. Candreva, infatti, potrebbe arrivare al Torino solamente in caso di partenza a gennaio di Berenguer. L’esterno basco piace a diversi club spagnoli, in particolare Athletic Club e Betis Siviglia: se l’affare con una di queste due società dovesse concretizzarsi, allora il Torino si fionderà su Candreva, cercando di convincerlo a scegliere il granata. L’infortunio grave delle ultime ore di Lucas Castro, rottura del crociato del ginocchio, costringerà il Cagliari a tornare ad operare. Maran perde uno degli uomini più fedeli, che si è portato da Verona. Il centrocampista argentino ha già concluso la sua sfortunata stagione, obbligando i dirigenti sardi a tornare sul mercato per cercare un sostituto.

Rispondi