Top e Flop… Luci e ombre del Campionato

di Franco Leonetti –

 La rubrica per focalizzare e imprimere nella memoria i momenti più belli e quelli più ombrosi che il campionato di calcio regala ai tifosi ad ogni turno, Una sorta di promemoria in pillole, per rivivere, in un flash, la giornata appena trascorsa.

Top

  • 9 gol in 13 gare in serie A, Ronaldo mette il turbo, dedicando questi risultati eclatanti a chi, in estate, lo aveva definito vecchio e sul viale del tramonto
  • Prima doppietta di Keita con la maglia dell’Inter, anche lui reclama spazio e impiego da Spalletti
  • Il Chievo, dopo le dimissioni di Ventura, accoglie il nuovo tecnico Di Carlo che imposta una gara compatta e tosta, tanto da portare via dal San Paolo di Napoli un punto d’oro contro i quotatissimi partenopei
  • la marcatura di Correa (Lazio), al 94’ nella sfida contro il Milan, merita applausi e replay, rete difficilissima da mettere a segno
  • Audero, portiere della Sampdoria, sigilla il match con 3 parate d’autore su tiri difficili di Romulo, Piatek e Kouame, il vero match winner è lui, abile a serrare la porta nel derby contro il Genoa
  • il gran gol di De Paul, regala all’Udinese tre punti d’oro che fanno morale, classifica e sono ossigeno puro

Flop

  • La difesa della Roma prende gol da una rimessa laterale da 40 metri, a Udine: semplicemente imbarazzante!
  • Il raddoppio del Parma, contro il Sassuolo, nasce da una serie di batti e ribatti comici, in area, che il portiere Consigli non riesce a fermare: flipper impazzito!
  • Peccato di grave ingenuità da parte di Andersen (Sampdoria) che si fa superare lateralmente dal pallone senza intervenire, da lì nasce il rigore rossoblù trasformato da Piatek.
  • La Fiorentina, a Bologna, crea almeno 4 nitide palle da gol ma non realizza, l’anemia da segnature sta diventando una costante per l’attacco viola.

Rispondi