Top e Flop… Luci e ombre del Campionato

di Franco Leonetti –

La rubrica per focalizzare e imprimere nella memoria i momenti più belli e quelli più ombrosi che il campionato di calcio regala ai tifosi ad ogni turno, Una sorta di promemoria in pillole, per rivivere, in un flash, la giornata appena trascorsa.

Top

  • Anche chi ha i piedi ruvidi può segnare un gol in mezza rovesciata, complimenti a Chiellini, capitano della Juventus, per il gesto tecnico e per la continuità di rendimento eccezionale
  • Doppietta di Kurtic (Spal) marcata di testa, non esattamente la sua specialità. Tempista temerario
  • Quagliarella va ancora a segno, con due reti, alla soglia dei 36 anni, il ragazzo corre, pressa e lotta con la fame di un giovane. Chapeau…
  • Krunic (Spa) e Under (Roma) siglano due reti pazzesche con due tiri che paiono saette e s’insaccano imparabili alle spalle dei portieri: due eurogol (almeno una volta si diceva così)
  • Un altro “vecchietto terribile” in Serie A dà un esempio lucente ai ragazzini, Pellissier (Chievo) segna una bella rete contro la Lazio scattando e tirando con precisione, ad aprile saranno 40 anni tondi tondi. Modello da seguire.
  • Cutrone è l’anima Milan e una speranza per il calcio italico, gran gol il suo, al volo contro il Parma

Flop

  • Le scritte apparse fuori dallo stadio di Firenze, prima della gara tra Fiorentina e Juventus, sono vergognose, intollerabili, indecenti. Serve una riforma immediata della Giustizia Sportiva per avere, finalmente, un metro di giudizio equanime per tutti. Giù le mani dai morti, giù le mani dai caduti del Heysel e da Gaetano Scirea. Ora la Figc agisca!
  • Il fallo di D’Ambrosio su Zaniolo in Roma-Inter è impossibile da non vedere per chi sta al Var, un episodio tanto eclatante quanto inspiegabile. A che serve allora poter contare sul mezzo tecnologico se non si riescono a vagliare e giudicare episodi chiari di tale importanza? Si attende una risposta dall’Aia.
  • Genoa kaputt a Torino: prima si fa espellere Romulo ingenuamente, poi il centrale di difesa, Romero, con un’uscita dall’area scriteriata, regala il pallone del pareggio granata. Brutta giornata quella dei rossoblù liguri.
  • Il Bologna non vince da settembre, perde malamente e con risultato pesante contro la Samp, precipitando in fondo alla classifica. Pippo Inzaghi s’arrabbia e la squadra va in ritiro. Di questo passo i felsinei rischiano davvero tanto.

Rispondi