La Juventus batte anche l’Inter

di Franco Leonetti –

Il marchio autorevole della Juve sulla Serie A. Lacapolista batte anche l’Inter e totalizza una serie di risultati strabilianti,43 punti su 45 disponibili, eguagliando il record europeo di vittorienell’epoca dei tre punti.

Uno strapotere assoluto quello degli uomini diAllegri che vengono tallonati, si fa per dire, a otto lunghezze in basso dalNapoli, Ancelotti non molla e nelle sue intenzioni c’è la corsa lunga per provare almeno ad insidiare la vetta da qui a maggio. L’Inter, caduta alloStadium, precipita da un dirupo lungo 14 punti, un distacco clamoroso, impensabile da chiunque, visto che il gruppo di Spalletti era additato, sino ad agosto, come la vere anti-Juve. Il Milan si gode il quarto posto, che dà diritto alla Champions del prossimo anno, sopravanzando di un solo punticino laLazio, mentre Toro e Atalanta si candidano fortemente a recitare un ruolo importante per aggiudicarsi un posto nelle coppe europee da maggio. Attenzione a Sassuolo, Sampdoria e Parma che si aggirano nei paraggi, senza dimenticare laRoma, nobile decaduta sino a questo punto del campionato, che non può continuare a languere a metà classifica, visto anche l’organico e le ambizioni societarie. Il fondo classifica, giornata dopo giornata, si trasforma e regala novità.

Dal Cagliari in giù. i sardi sono a 17 punti, tutti rischiano qualcosa.L’Empoli con la cura Iachini ha ribaltato il trend e si trova fuori dalla bagarre a 16 punti, ma la corsa è ancora lunga, il Genoa appaia i toscani e spera che la novità Prandelli in panchina, terzo allenatore in 4 mesi di stagione: complimenti vivissimi al presidente Preziosi, possa far volare ilGrifone, Spal 15 e Udinese 13 sopravanzano di poco la zona rossa da retrocessione, composta da un Bologna in grave crisi di risultati a 11, Frosinone a 8 e unChievo che nelle ultime 3 gare ha portato a casa tre pareggi alimentando le speranze. Il tecnico clivense Di Carlo, insomma, sta facendo le cose per bene e la piazza prova a credere nel miracolo. Occhi puntati sulla situazione di PippoInzaghi, l’allenatore del Bologna, neofita della serie A, ha una fiducia limitata e a tempo, se non dovesse portare frutti a breve, il suo allontanamento sarebbe assai probabile. E nel prossimo turno ci saràBologna-Milan, una sorta di “sliding doors”. Il derby di Torino accalappierà l’attenzione degli sportivi nel prossimo turno, con mezza Italia improvvisamente che si scoprirà tifosa granata per cercare di fermare la marcia inarrestabile della Juve, Atalanta-Lazio e Sampdoria-Parma profumano d’Europa, l’Inter ospita l’Udinese, il Napoli va a Cagliari, la Roma riceve il Genoa, derby toscano tra Fiorentina ed Empoli, mentre Frosinone-Sassuolo e Spal-Chievomettono a disposizione punti pesanti per chi vuole salvarsi. Buona 16° giornata di campionato.F

Rispondi