Cosa succederà nel mercato di Gennaio?

di Franco Leonetti –

Il mercato di riparazione si avvicina sempre più, e man mano che i giorni passano alcuni affari prendono sempre più forma e contorno.

Anche per la brevità della finestra invernale dei trasferimenti, tutta racchiusa in una quindicina di giorni, soltanto dal 3 al 18 gennaio 2019, chiusura definitiva alle ore 20, sarà possibile acquistare e vendere giocatori.L’Inter insiste per il gioiellino del Brescia Sandro Tonali, ma sul centrocampista delle rondinelle, c’è la Juventus che è avanti nei contatti con il club del presidente Cellino.

Eventualmente il club bianconero potrebbe lasciarlo in prestito a Brescia per poi prelevarlo in estate. I nerazzurri si consolano con il trequartista Rodrigo De Paul dell’Udinese: dopo aver convintoPiero Ausilio il giocatore argentino che milita in Friuli, ha convinto ancheBeppe Marotta.

L’Inter è quindi al lavoro per provare ad opzionarlo a gennaio in vista della prossima estate. La Roma ci ha provato, ma difficilmente Quagliarella si muoverà dalla Sampdoria visto che è vicino al rinnovo fino al 2021. Oltre al Milan, pure i giallorossi hanno fatto un tentativo per un prestito di 6 mesi nell’ambito di uno scambio con Schick.

La trattativa non è comunque ancora tramontata ma Quagliarella pare intenzionato a rimanere alla Sampdoria, dove si trova benissimo. La sentenza UEFA, che ha imposto al Milan di pareggiare il bilancio il più presto possibile, e le recenti delusioni europee, hanno cambiato profondamente i piani di calciomercato. Con la sessione invernale alle porte, Scaroni, Leonardo eMaldini stanno valutando un’infinita serie di operazioni. Paquetà è arrivato e un altro brasiliano vorrebbe tornare a Milano: Alexandre Pato.

Il giocatore sta cercando di convincere il Tianjin a cederlo in prestito gratuito fino a giugno, quando, con il contratto in scadenza, potrà firmare con il Milan a parametro zero. Per arrivare in rossonero Pato dovrebbe ridursi di molto l’ingaggio rispetto alla cifra faraonica che percepisce in Cina, mentre la distanza tra l’offerta del Milan e la richiesta del Chelsea per Fabregas sembra ormai minima.

Il club britannico chiede 8 milioni, mentre i rossoneri ne offrono 4. La sensazione è che si possa trovare un punto d’incontro a metà strada, certo, la cessione di Calhanoglu, non apparso più un perno fisso e inamovibile nell’organico milanista, renderebbe il tutto molto più facile. Il Torino è fortemente interessato al centrocampista del Pescara ed ex-Roma Pepin Machin, il classe’96 piace anche al Milan. Il Besiktas è in crisi economica evidente, e il futuro di Adem Ljajic potrebbe cambiare: non è del tutto escluso che il giocatore, trasferitosi in Turchia a fine estate, possa tornare al Torino in gennaio. Napoli, Inter, Tottenham e Liverpool sono i club che continuano a tentare l’assalto al centrocampista del Cagliari, Nicolò Barella, che resterà in Sardegna fino a giugno, poi potrebbe cambiare casacca, mentre la società sarda continua a sondare il mercato per trovare il sostituito di Lucas Castro che ha già terminato la stagione per l’operazione al crociato.

Rispondi