I primi botti del mercato di Gennaio: Inter ecco Godin

di Franco Leonetti –

Atteso tutto l’anno, ecco il ritorno del tanto agognato mercato di Gennaio. Il mercato di riparazione è cominciato il 3 di questo mese e si protrarrà, grazie alla proroga in extremis, sino al 31, e già ci sono affari di grande rilevanza. Le grandi squadre usano la finestra invernale per programmare, mettendo subito nero su bianco, arrivi di grande importanza per l’estate, è il caso di Juventus e Inter, rispettivamente molto vicine a Ramsey, ora all’Arsenal, e di Godin, all’Atletico di Madrid. Trattative impostate, orientate e molto vicine alla chiusura con due pedine di valore internazionale.

Ma il mercato di Gennaio ha già fatto registrare trasferimenti e cambi di casacca importanti, molto attive le squadre di bassa classifica che hanno l’assoluta necessità di rinforzare gli organici per evitare sorprese letali ed uscire dalle zone paludose e pericolanti della graduatoria.

Il Bologna si è assicurato due innesti di valore, alla corte di Pippo Inzaghi arrivano Sansone dal Villareal e Soriano dal Torino, l’Udinese ha portato in Friuli il centravanti, ex Roma, Okaka, per rinforzare l’attacco, il Genoa riporta a casa l’ex juventino Sturaro, prende Pezzella dall’Udinese e manda Zukanovic a Udine, e preleva dal Chapecoense il portiere Jandrei, con Marchetti che verrà ceduto. La Spal affida i propri pali al ex Fiorentina Viviano, la sua esperienza in Portogallo è durata pochissimo cosiccome quella di Sturaro. Il Sassuolo valuta due sue giocatori: Peluso e Brignola in uscita, mentre i neroverdi emiliani devono resistere alle lusinghe del Milan su Sensi, richiesto con insistenza dalla società rossonera.

Il Milan, dopo Paquetà, pagato come un top player, 35 milioni più 10 di bonus, sta cercando un centrocampista ed un attaccante, Birsa lascia il Chievo e si accasa in Sardegna al Cagliari dove ritrova il suo ex allenatore Maran e dove va a sostituire l’infortunato Castro. Falcinelli del Bologna potrebbe partire per andare a Frosinone, ma il colpo grosso è quello della Fiorentina che, bruciando la concorrenza, Milan in primis, ha ufficializzato l’arrivo di Luis Muriel, vecchia conoscenza del calcio italiano: ex Lecce, Udinese e Sampdoria. Caceres è vicino al Parma che cerca di riportare in Italia, l’ex milanista Kucka.

L’affare Sturaro tra Juve e Genoa prelude ad un’altra trattativa, Juve e Genoa cercano di trovare una soluzione ottimale anche per il difensore centrale argentino Cristian Romero richiesto da Torino. Il sì del giocatore c’è ora bisogna trovare la formula, il difensore verrà acquistato dalla Juve e resterà ancora a lungo in rossoblù. Il Genoa chiede 25 milioni, i bianconeri puntano ad abbassare la valutazione. Probabile che Romero venga bloccato subito dalla Juve, restando in prestito per 6 o 18 mesi a Genova, una sorta di operazione Caldara bis.

Rispondi