I colpi del mercato di Gennaio

di Franco Leonetti –

Una vivacità come non si vedeva da anni nella finestra di mercato invernale. Tanti nomi nel tourbillon delle trattative, ma è inutile dire che sia Higuain a monopolizzare tutta l’attenzione dei media e tifosi. In casa Milan c’è apprensione, Gattuso ha parlato lungamente con il centravanti argentino e ha cercato di convincerlo a rimanere, mentre il fratello procuratore dell’attaccante è stato a Londra per intavolare una trattativa con il Chelsea.

Gattuso è stato colorito ma molto efficace nelle sue esternazioni: “Higuain? Se dipendesse da me lo terrei a casa mia e gli darei da mangiare tenendolo da me, nutrendolo ogni due o tre ore e chiudendo poi la porta”. Cuore di allenatore, disposto a qualsiasi cosa per mantenere a Milano il suo numero nove: però l’eventuale spostamento del Pipita non è legato solo alla volontà del giocatore e del sodalizio rossonero, ma dipende soprattutto della Juventus che detiene la proprietà del cartellino. Soluzione suggestiva ma complicata: Higuain al Chelsea, ma con l’assenso della Juventus che non intende far partire l’ex napoletano in prestito ma solo con una soluzione definitiva senza prestito, i prossimi giorni saranno decisivi per dirimere la matassa ingarbugliata sul centravanti.

Attenzione, poi, alla situazione di Piatek, che sarebbe il favorito per cercare di colmare il buco dall’eventuale dipartita di Higuain, il polacco a Milano avrebbe un ruolo centrale nel progetto e potrebbe partire subito titolare, ma il Genoa non vuole lasciar partire il suo attaccante più prolifico, a meno di un’offerta di almeno 40 milioni e Morata che veleggia verso l’Atletico di Madrid. Sensi, centrocampista del Sassuolo e appetito sempre dal Milan viene tolto dal mercato: Giovanni Carnevali, amministratore delegato del neroverdi, ha parlato dei gioielli seguiti con insistenza dal club milanista, i centrocampisti Stefano Sensi e Alfred Duncan: “Milan su Sensi? Il giocatore ha avuto richieste anche da altre società italiane ed estere, la nostra volontà è quella di non cedere i nostri calciatori migliori, inoltre a gennaio non vendiamo nessuno. Rimangono entrambi”. Kucka arriva al Parma dalla Turchia, l’ex rossonero di ruolo centrocampista è praticamente un nuovo giocatore del Parma, pronto a firmare un nuovo contratto con i ducali, la Fiorentina pedina Obiang, ex mediano della Sampdoria, ora al West Ham, dipende solo da un rilancio nell’offerta per assicurarsi le sue prestazioni sportive, novità in casa Udinese, il portiere Simone Scuffet, una sorta di predestinato ai grandi palcoscenici ma chiuso nella titolarità ormai da tempo, è sempre più vicino a lasciare l’Italia ed è a un passo dai turchi del Kasimpasa. Dodò, terzino brasiliano della Sampdoria, praticamente mai utilizzato, lascerà Genova, il Napoli darà in prestito il croato Rog, tanti pretendenti anche all’estero, l’unica cosa certa è che il centrocampista lascerà Napoli.

La Juventus ha rifiutato le tante offerte pervenute per Spinazzola e Kean, autori di due ottime prove in Coppa Italia a Bologna, la Juve manterrà tutti in rosa viste le tante partite da disputare in ben 4 competizioni, mentre Ramsey, asso gallese a parametro zero, qualche giorno fa ha svolto le visite mediche in gran segreto a Londra e a breve termine potrebbe venir annunciato come nuovo rinforzo per Allegri. Il suo arrivo avverrà a fine stagione nel mese di giugno.

Rispondi