Quando la tv trash è davvero troppo trash

Quando la tv trash è davvero troppo trash

26 Gennaio 2019 0 Di il Cosmo

La tv trash ha probabilmente toccato il suo apice. Fino alla prossima volta. In confronto, la ‘farfallina’ di Belen Rodriguez al Festival di Sanremo era qualcosa di gentile ed educato. Francesca Cipriani ha fatto ieri il suo ingresso nello studio dell’Isola dei Famosi Vip e, non contenta di mostrare chiaramente la mercanzia con un generoso decolletè, ha mostrato in diretta pure l’inguine. Casomai qualcuno si fosse dimenticato che non c’è da guardare solo il sopra, seppur esagerato.

Lo stilista che le ha confezionato l’abito, lo ha definito ‘long animal dress’. Stiamo parlando di Danilo Forestieri, che evidentemente si è prestato al gioco, riempiendo l’abito di spacchi, inserti maculati e dettagli di pizzo. Francesca Cipriani ci ha messo poi del suo, con una spallina che non voleva saperne di stare al suo posto e i ricami che coprivano per modo di dire i seni. Ah, ultimo dettaglio: una collana di aglio per non rendere ‘spoglio’ il decolletè. Che poi la soubrette ha letteralmente strappato, lanciando gli agli alla platea allibita (o connivente).

Fin qui, potremmo anche parlare di show da quattro soldi. Ma non basta, no. La giunonica Francesca a un certo punto ha deciso di far indagare anche su cosa portava sotto la gonna. Reagendo alla provocazione della Gialappa’s alla Marcuzzi: “Avrai la forza di mille galeoni, ma hai dimenticato di mettere le mutande”, con riferimento all’apertura strategica fermata solo da spille da balia. Insomma, pure Alessia ha contribuito a rendere trash l’Isola.

Mancava il tocco finale per i voyeur. Offerto in esclusiva dalla Ciprianona. Per dimostrare a tutti che lei le mutande non se l’era dimenticate in camerino, ha iniziato ad agitare la stoffa spalancando un po’ troppo sull’inguine e svelando il dettaglio intimo. Ora si dirà che magari l’ha fatto avventatamente, ma pochi ci crederanno. E loro lo faranno ancora, si spingeranno maggiormente al limite perché poi c’è chi guarda, chi sbava e chi commenta. Ah, ed era solo la prima puntata. Ci attendiamo fuochi d’artificio, tettone desnude anche nelle prossime. Oramai non si può deludere la platea. Tutti gli altri sì, però. Faremmo volentieri a meno di vedere corpi rifatti e tette che ballonzolano siliconate in televisione. E se non ne faremmo a meno proprio tutti, la maggior parte sì. Ma a quanto pare alla tv non dispiace che anche quei ‘pochi’ facciano crescere l’audience. Eddai, ok, ci arrendiamo: purtroppo non sono pochi. Altrimenti nessuno organizzerebbe questa sorta di carnevale di pizzi e merletti.

di Alessandro Pignatelli