Per l’influenza, arriva il Vitamina Day

Per l’influenza, arriva il Vitamina Day

31 Gennaio 2019 0 Di il Cosmo

di Sabrina Falanga –

Sono quasi tre milioni gli italiani inchiodati al letto a causa dell’influenza e il picco stagionale sembra non essere ancora giunto: e se è vero che prevenire è meglio che curare, interviene Coldiretti a spiegare come scongiurare (o almeno provarci) il pericolo influenza. E lo fa istituendo il Vitamina Day, un’iniziativa organizzata per il prossimo fine settimana – quello del 2 e del 3 febbraio – nei mercati di Campagna Amica di tutta Italia, in collaborazione con Agrichef e tutor della spesa per insegnare alle persone a difendersi dai malanni stagionali attraverso una corretta alimentazione. E, soprattutto, attraverso la corretta introduzione nella propria dieta quotidiana delle vitamine che proteggono dall’influenza.


Vitamina C, l’alleata della salute
Via libera, quindi, ad arance, clementine, limoni, kiwi e mandarini: oltre a essere di stagione, ponendo quindi un occhio di riguardo al portafogli, è scientificamente provato che una dieta con un alto contenuto di vitamina C e sali minerali sia uno dei più validi alleati contro le malattie da raffreddamento; “Questa vitamina ha un effetto benefico contro i radicali liberi che annientano l’organismo e che sono prodotti dal nostro corpo in grandi quantità, specialmente nel periodo invernale”.

Come una volta…
Quelli promossi da Coldiretti tramite il Vitamina Day sono i cosiddetti ‘rimedi contadini’ ed è proprio l’associazione a fornire consigli naturali: contro il mal di gola, ad esempio, si possono fare gargarismi con succo di due limoni diluiti in mezzo bicchiere d’acqua e sale, mentre contro il raffreddore si può tagliare un limone a metà e versarne un po’ di succo nel palmo della mano e aspirarlo.

La tosse, invece, può essere ‘calmata’ bevendo il succo di un limone con un cucchiaio di miele; in caso di gola infiammata può essere utile fare risciacqui con un infuso di acqua bollente e foglie di basilico fresco, oppure con 6 cucchiai di aceto di mele aggiunto a mezzo bicchiere di acqua; per la raucedine può aiutare un centrifugato di carote fresche e un cucchiaino di miele da bere durante la giornata; per preservare i bronchi si può preparare un decotto con due – tre cucchiai di semi di lino, acqua e mezzo bicchiere di vino rosso da far bollire per un paio di minuti: si versa il tutto su una salvietta di cotone o di lino da piegare e mettere sul petto finché non diventa freddo. Per la convalescenza, infine, sì a pomodori crudi molto maturi di cui berne il succo.