Il menu settimanale

Il menu settimanale

7 Febbraio 2019 0 Di il Cosmo

di Fabiana Bianchi –

Amico del portafoglio, della salute e del tempo risparmiato: il menu settimanale è uno strumento preziosissimo per chi vuole organizzarsi meglio. Stendere un menu settimanale è utile tanto alle famiglie, che magari devono conciliare i gusti di più persone, quanto ai single, che rischiano di dovere sprecare del cibo se non calibrano attentamente gli acquisti.

La prima cosa da fare è proprio quella di sedersi a tavolino con tutta la famiglia per stilare una lista di piatti a cui attingere, spaziando da quelli più semplici e veloci a quelli (compatibilmente con le capacità di chi cucina…) più elaborati e che dunque richiedono più tempo. A quel punto, per evitare di dovere cucinare diversi menu, le famiglie potranno cercare di “incastrare” ricette e gusti: se, per esempio, i bambini a pranzo mangiano alla mensa scolastica, se ne potrà approfittare per preparare quei piatti che piacciono agli adulti ma non a loro; inoltre, ci si potrà organizzare per riservare le preparazioni più impegnative nei giorni in cui non si lavora, o ancora preparare in anticipo qualcosa che possa poi essere congelato.

Oltre che ai gusti di ognuno, è bene riservare attenzione soprattutto alla salute: i piatti andrebbero distribuiti in modo da garantire una dieta varia ed equilibrata nel corso della settimana.

Ogni quanto va rinnovato il menu settimanale? Tendenzialmente, replicarlo identico ogni settimana rischia di fare diventare la dieta molto monotona. C’è chi ne prepara diversi, in modo da averli pronti per tutto il mese, sullo stile delle mense scolastiche, e chi invece preferisce reinventarlo ogni settimana. Quasi sicuramente, dopo le prime settimane di prova, ogni famiglia si renderà conto meglio delle sue esigenze e stilerà i successivi con maggiore consapevolezza.

Idealmente, il menu settimanale non andrebbe stilato sulla base degli alimenti che si hanno in casa, ma all’opposto: deve essere la lista della spesa a basarsi sul menu settimanale. In questo modo, si possono fare acquisti mirati per le proprie esigenze.

Ricapitolando il tutto, i benefici sono molteplici: acquisti mirati, quindi senza spreco di soldi e di cibo che rimane nel frigorifero; tempo che andrebbe speso a decidere cosa cucinare che viene invece risparmiato, permettendo anche magari di organizzarsi in anticipo; infine, ultima ma non per importanza, maggiore attenzione alla salute, essendo in questo modo più facile monitorare la propria dieta e inserirci gli elementi necessari.