Coppa Italia, passano le “sfavorite”. Atalanta, che show!

Coppa Italia, passano le “sfavorite”. Atalanta, che show!

7 Febbraio 2019 0 Di il Cosmo

di Franco Leonetti –

Pronostici capovolti e Coppa Italia che compila il tabellone delle semifinali con tante sorprese insospettabili. I quarti del torneo sono stati devastanti per le big super favorite, Juventus, Inter, Napoli e Roma sono fuori dalla coppa non senza stupore. Curiosa la Coppa Italia quest’anno: in quattro scontri diretti su quattro, sono passate in semifinale le squadre meno favorite e che hanno totalizzato minor punti in campionato.

La Juventus, caduta rovinosamente a Bergamo contro l’Atalanta di un super Zapata, saluta la competizione che l’aveva incoronata per le ultime quattro annate consecutive, il Napoli crolla a San Siro al cospetto di un Milan galvanizzato dall’arrivo di Piatek, autore di una doppietta vincente, La Roma viene letteralmente umiliata a Firenze con un 7-1 che è un vero cappotto e apre l’ennesima crisi infinita di Di Francesco e i suoi, mentre l’Inter di Icardi viene eliminata ai rigori, a Milano, da una Lazio spavalda che aveva già meritato la qualificazione nei 90 minuti regolamentari.

Il quadro, quindi diventa chiaro, il torneo se lo giocheranno quattro club come Lazio, Milan, Fiorentina ed Atalanta. E’ stata resa nota la data della semifinale d’andata tra Lazio e Milan: le due compagini si sfideranno all’Olimpico martedì 26 febbraio alle ore 21, mentre l’altra semifinale di andata, Fiorentina-Atalanta, andrà in scena mercoledì 27 febbraio sempre alle ore 21, le gare di ritorno, invece, si giocheranno a fine aprile, e da queste sfide incrociate arriveranno le due finaliste della coppa nazionale, in programma allo Stadio Olimpico di Roma il 15 maggio.

Tutto ciò significherà la fine della “dittatura sportiva” della Juventus all’interno della competizione con quattro squadre che, in campionato, viaggiano tutte in zona punti Europa. Le semifinali sono l’unico turno che si giocheranno sulla distanza di due partite, andata e ritorno, e anche questo fattore potrebbe rivelarsi determinante per ricavare le due finaliste. La Juventus in questi anni ha fatto incetta di vittorie, a maggio, invece, scoccherà l’ora per una nuova vincitrice che andrà direttamente in Europa League per la stagione 2019-2020. La caccia alla nuova regina trionfatrice della Coppa Italia è appena iniziata.