Se la Maga si arricchisce, la colpa è anche nostra

Se la Maga si arricchisce, la colpa è anche nostra

11 Febbraio 2019 0 Di il Cosmo

Avete un problema di cuore? Nessun problema, c’è la Maga Clara. Vostro figlio è malato? Nessun problema, la Maga Clara vi dice come guarirlo. Naturalmente, siccome tutto costa, anche lei si fa pagare. E profumatamente. Solo che poi dice di guarire un figlio dalla leucemia con tre litri d’acqua al giorno e tenendolo lontano dalla chemioterapia. E allora il problema non è solo che la sedicente maga fa finta pure di essere una guaritrice, ma che mette a repentaglio la vita di chi potrebbe essere salvato.

Già di per sé andare da un mago significa che sei nella disperazione più cupa. E probabilmente sei pronto a credere a tutto pur di vedere qualcuno stare meglio o sentirti meglio tu. Su questi punti deboli fa leva Clara per spillare 380 euro al mese per tre anni per far innamorare qualcuno. Come se bastasse la pozione magica. Eppure sì, c’è tanta gente che ci crede e che lo ha fatto.

Tanto che la notizia è arrivata alle Iene, che hanno incastrato Clara con un escamotage. Un complice del programma di Italia Uno ha ripreso la sedicente maga mentre proponeva di guarire la leucemia con l’acqua. E poi Nina è andata lì con un cameraman per sentire cosa aveva da dire la Maga. La risposta? Naturalmente non c’è stata. Solo aggressione fisiche e verbali, il tentativo di strappare di mano la videocamera e di allontanare la reporter. Clara ha poi deciso di denunciare Le Iene. Con quale motivazione? Non si sa. Probabile che ora sia lei a dover subire una serie di denunce per ciò che ha fatto negli anni ai clienti.

“La chemio è pericolosa”: questa è una delle frasi riprese dalla telecamera. Che sembra di sentir purtroppo parlare i ‘No Vax’. Nel frattempo, il conto in banca della signora saliva: centinaia di migliaia di euro. Clara Romano aveva una risposta pere tutto: depressione, tumore, leucemia. Le Iene hanno intervistato i pazienti: tutti fragili. Per i loro disturbi, la Maga spiegava semplicemente che era opera del demonio. Che stavano male per quello. Bisognava dunque in un certo senso esorcizzarle.

Certo, se la Maga ha fatto così facilmente tanti soldi, la colpa è di chi andava da lei, ci credeva e pagava. Mai un dubbio, mai una domanda. Mai una denuncia. Perché? Siamo davvero così sfiduciati da doverci rivolgere a guaritori truffaldini? Non è certo la prima volta che vengono fuori notizie di questo genere. Ma ogni volta si rimane sgomenti. Perché c’è chi sulle disgrazie altrui ci campa eccome. Senza fare nulla. Se non inventarsi formulette magiche.

di Alessandro Pignatelli