“Canto per combattere la solitudine delle persone”

“Canto per combattere la solitudine delle persone”

14 Febbraio 2019 0 Di il Cosmo

di Michela Trada –

Brilla la luce di Nosylla, giovane cantautrice ora in rete con il singolo “Ad occhi chiusi”

Una spazzola per capelli come microfono e una scopa imbracciata in stile Stratocaster; la musica, per Adriana Lariccia, in arte Nosylla, è parte integrante della sua anima fin da bambina. «Le note sul pentagramma e le parole hanno la capacità di catapultarmi in un’altra dimensione – rivela la 21enne –  Cantare e comporre per me vuol dire entrare in connessione con me stessa, riuscire a raccontare in melodia quello che provo dentro e che, in altro modo, rimarrebbe nascosto». Essere cantautori è molto diverso dall’interpretare brani altrui; non basta avere una bella voce, bisogna essere in grado di trasmettere emozioni.

Basta ascoltare il nuovo singolo di Adriana, “Ad occhi chiusi”, per capire quanto la giovane sia un’artista a tutti gli effetti: «Ringrazio il mio produttore Cristian Piccinelli che ha sempre creduto nei miei testi – dice Adriana –Per me musica e parole camminano all’unisono. Con la mia musica vorrei aiutare le persone, i ragazzi, a sentirsi meno soli». Una solitudine con la quale la giovane vercellese ha fatto i conti: «Sono molto timida e  non è facile aprirmi per me – afferma – il Liceo è stato difficile, ma alla fine sono riuscita a diplomarmi e ora all’Università è tutto diverso. Idem durante la separazione dei miei genitori: la musica mi ha aiutata a chiudermi nella mia bolla e a trasformare il dolore in energia positiva. Scrivere mi permette di esorcizzare i miei demoni».

Introversa nella vita di tutti i giorni, energica sul palco con la chitarra al collo: «Ho imparato con gli anni ad esibirmi live senza avere più il timore del pubblico – scherza – Mi piacerebbe uno stadio gremito di fans che acclamano i mie testi». Il primo brano inciso per Adriana arriva molto presto: «Avevo 15 anni – racconta – E’ stata un’esperienza incredibile, quasi non mi rendevo conto di essere in una sala di registrazione.

A chi mi ispiro? Alla musica che ascolto nelle fasi della mia vita, dal Punk al Country passando anche dal Pop; nei miei momenti “no” trovo molta forza nei testi di Demi Lovato». Scrittrice (Adriana ha, infatti, un libro nel cassetto), pittrice, la 21enne ama l’Arte in generale: «Mi piacerebbe recitare – dice – Mi affascina l’idea di indossare i panni di qualcuno che in realtà non esiste; per quanto riguarda la scrittura, adoro Nicholas Sparks. Anche le mie canzoni parlano spesso di amori non corrisposti e tormentati. Se dovessi scrivere per altri artisti vorrei comporre per Elisa, i Negramaro, la Michielin e Annalisa; da un lato questo mi renderebbe onorato ma forse sarei anche un po’ gelosa nel sentire parti cosi intime di me stessa fuoriuscire dalla bocca di “sconosciuti”».

Mamma Giò come prima fan e gli amici di sempre stanno accompagnando Adriana in questa avventura: «Qualcuno ha provato a smontarmi come si dice in gergo, ma io ci credo molto, ci ho sempre creduto – conclude la giovane – Ho sempre sognato di fare la cantante fin da quando guardavo High School Musical; cantare per me è un bisogno primario».  In attesa del prossimo single in uscita in primavera, è possibile ascoltare “Ad occhi chiuse” su tutte le piattaforme, da Youtube a Spotify.