Dalle aule di scuola a quelle del tribunale: una settimana densa di cronaca

di Fabiana Bianchi –

• «Guardate com’è brutto. Girati, così non devo guardarti». Sarebbero le parole rivolte da un insegnante di Foligno a un bambino di colore. Il bimbo sarebbe stato costretto a posizionarsi con il volto rivolto verso una finestra, con le spalle alla cattedra. Un episodio che si sarebbe ripetuto in un’altra classe, frequentata dalla sorella maggiore del bimbo. Un avvenimento che ha destato scandalo nella giornata di giovedì 21. In seguito, il maestro si è difeso sostenendo di averlo fatto nell’ambito di un esperimento sociale.

• Venerdì 22 si è diffusa una storia peculiare, che arriva da Roma. Qui, un bimbo, dopo dieci mesi di chemioterapia, è riuscito a sconfiggere la leucemia. Al momento di tornare a scuola, però, ha avuto una brutta sorpresa: nella sua classe, una prima elementare, ci sono cinque alunni non vaccinati. Qualcuno ha avuto semplicemente problemi burocratici, in altri casi le famiglie si oppongono. E così, per il bimbo che è stato malato, le porte della scuola sono chiuse: nelle sue condizioni non può vaccinarsi e prendere una malattia come il morbillo significherebbe rischiare la morte.

• Sabato mattina si è consumato un brutale omicidio a Torino: il 34enne Stefano Leo è stato ucciso con un fendente alla gola mentre si recava a piedi al lavoro, nella zona dei Murazzi. Un assassinio apparentemente inspiegabile: Leo, infatti, originario di Biella, era una persona tranquilla, che non aveva nemici. Gli inquirenti sono al lavoro per fare luce sulla vicenda.

• Domenica è arrivato un triste bilancio: quello delle vittime del maltempo nelle regioni centro-meridionali. Sono sei le persone che hanno perso la vita, mentre una settima, un ragazzo di soli 22 anni, è disperso. Due persone sono morte schiacciate dal crollo di un muro in provincia di Frosinone. A Guidonia un uomo di 45 anni è stato colpito da un albero, crollato sulla sua auto per il vento. Un ragazzo di soli 14 anni ha perso la vita schiacciato dal padre: l’uomo ha perso l’equilibrio mentre si trovava su una tettoia, probabilmente per il vento, ed è caduto. In provincia di Catania, tre ragazzi sono stati travolti da un’onda mentre erano sul molo: due sono stati ritrovati senza vita, mentre il terzo è disperso.

• Lunedì è arrivata una condanna in primo grado per Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma che era stato anche ministro dell’Agricoltura, nell’ambito dell’operazione “Mondo di mezzo”. Le accuse sono di corruzione e finanziamento illecito. Il tribunale ha decretato 6 anni di reclusione, interdizione perpetua dai pubblici uffici, due anni di divieto di contrattazione con la Pubblica amministrazione, la confisca di 298mila euro e un sequestro di 50mila euro. Alemanno respinge invece le accuse e si dichiara innocente.

• Martedì un altro caso di cronaca giudiziaria ha fatto discutere: al cardinale australiano George Pell è stata revocata la libertà su cauzione e deve quindi entrare in carcere. Il prelato era stato giudicato colpevole dalla giuria di un tribunale australiano per abusi sessuali su due ragazzini di 13 anni, che sarebbero avvenuti a metà degli anni Novanta. Accuse che il religioso continua invece a respingere.

Rispondi