DonnaOn: formazione, coaching e ispirazione al femminile

DonnaOn: formazione, coaching e ispirazione al femminile

14 Marzo 2019 0 Di il Cosmo

di Sabrina Falanga –

Un ambiente protetto. Un posto in cui liberarsi dalle remore con cui, magari, si arriva: basta un attimo, basta quel poco che si rivela tanto – uno sguardo, un sorriso, una parola – per rendersi conto che, finalmente, ci si può lasciare andare. Che si è libere, semplicemente, di essere. Non c’è giudizio, non c’è rischio.

Tutto questo è una necessità, per una donna. Perché le donne vivono spesso così, terrorizzate dal diritto di esprimere se stesse, perché c’è chi giudica, chi critica, chi non capisce. Perché le donne vivono spesso così, dando all’altro il potere di essere influente sulla libertà di pensiero, di scelta, di essere.

Una necessità, dicevamo, che al DonnaOn è stata possibile: DonnaOn è un evento che riunisce donne provenienti da tutta Italia, per una due giorni di formazione, ispirazione, coaching e networking. Dedicato alle libere professioniste, alle lavoratrici dipendenti, alle casalinghe. Dedicato alle ventenni, alle cinquantenni, alle mamme, alle single, alle nonne, alle figlie. Dedicato a tutte, perché le necessità di una donna non dipendono da quello che fa – dal suo lavoro, dalle sue responsabilità quotidiane, dai suoi impegni -, ma da quello che è.

Organizzato da Carina Fisicaro, il DonnaOn ha visto la partecipazione di centinaia di donne, arrivate a Riccione per darsi la possibilità di estraniarsi, per un weekend, dal mondo in cui spesso si perdono e immergersi completamente in un ambiente in cui rigenerarsi, imparare, o meglio, ‘disimparare’. Questo il termine che Carina ha utilizzato più e più volte durante i suoi interventi sul palco: “Perché – ha spiegato – le donne spesso non hanno bisogno di imparare qualcosa, ma di disinnescare atteggiamenti, abitudini, convinzioni che non appartengono loro ma che inconsciamente hanno fatto propri e che oggi limitano, senza che le stesse se ne accorgano, la loro libertà”.

Il convegno, arrivato quest’anno alla terza edizione, nasce da un progetto di Academy e Mentoring grazie al quale una donna può entrare in contatto sia con Carina sia con altre donne, per essere aiutata in un percorso di cambiamento, crescita e miglioramento; tante, infatti, le donne che sul palco hanno testimoniato, raccontando quanto sia stata e sia tutt’ora fondamentale la presenza del gruppo di ‘sorelle’ che si incontrano grazie a DonnaOn.

Non solo: l’evento romagnolo ha visto la partecipazione anche di numerose esperte in diversi settori lavorativi, che hanno proposto laboratori e workshop, che hanno tenuto speech informativi e ispiranti. Ospite speciale, per l’edizione 2019, lo scrittore, filosofo e filologo Igor Sibaldi. Fino ai momenti più emozionanti, in cui Carina ha mescolato parte della sua esperienza ai messaggi che desidera mandare e sui quali lavora ogni giorno.

Si sono create connessioni umane, sono nate opportunità di lavoro, nuove amicizie. Un flusso energetico che ha coinvolto tutte le partecipanti, una sensazione di appartenenza, sicurezza, gruppo e protezione che difficilmente si può raccontare e descrivere e che solamente chi ha partecipato in prima persona conosce nel profondo; “È qualcosa che senti qui, dentro” dice chi c’era, indicando uno spazio al centro della pancia. O, alcune, coprendo il cuore.

Perché DonnaOn è questo: andare oltre la razionalità, per connettersi con la parte più reale di noi. Quella spirituale, quella dove l’anima è la protagonista. “Siamo corpo, cuore e mente” ha spiegato Carina dal palco; “Solo la cura di tutte e le tre le parti può renderci donne felici”.